In spiaggia

Paul Gauguin, In spiaggia | At the beach
Autore: 
Gauguin, Paul (1848-1903)
Titolo: 
In spiaggia
Altri titoli: 
At the beach
Periodo: 
XIX secolo
Datazione: 
1889
Classificazione: 
Dipinto
Tecnica e materiali: 
Olio su tela
Dimensioni (altezza x larghezza in centimetri): 
73,1 x 59,6
Annotazioni: 
Fima e data in basso a sinistra: P Gauguin 89
Luogo di conservazione: 
Nasjonalmuseet for kunst, arkitektur og design, Oslo, Norge
Acquisizione: 
Acquisto, 1913
Identificativo: 
NG.M.01007

Note storico critiche:

I tentativi radicali di Paul Gauguin di definire un nuovo stile sono chiaramente evidenti in questa scena sulla spiaggia. Le donne che facevano il bagno, in piedi o sedute su una spiaggia assolata erano state a lungo un pezzo forte nell'arte, ed erano un motivo popolare tra gli impressionisti nelle loro rappresentazioni della vie moderne. Ma per Gauguin, il motivo stesso era solo un pretesto: voleva soprattutto vedere la tela come una superficie astratta e decorativa che doveva essere rivestita di colori armoniosi e forme ritmiche. Le tre donne in primo piano, una delle quali è parzialmente oscurata da uno scoglio, sembrano quindi più bambole ritagliate che persone in carne e ossa. Il programma anti-naturalistico dell'artista gli ha anche permesso di usare i colori in modo da non ritrarre pedissequamente la natura come essa effettivamente appariva.

Gauguin è stato a lungo il più noto dei post-impressionisti francesi in Norvegia. Suo cognato norvegese, Frits Thaulow, lo aveva convinto a esporre diversi dipinti all'Esposizione d'Autunno del 1884 a Kristiania; Gauguin era inoltre sposato con una danese ed aveva risieduto per breve tempo a Copenaghen. Quando l'inquieto artista tornò in Francia, la sua famiglia rimase in Danimarca e molte delle sue opere presero la strada per Copenaghen e il mercato scandinavo. È emblematico che la mostra su Gauguin allestita dalla Galleria Nazionale di Kristiania nel 1910 fu fatta con diverse opere provenienti da collezioni private norvegesi, integrate con dipinti della famiglia Gauguin a Copenaghen. In spiaggia è stato esposto in questa mostra, in prestito da un collezionista norvegese. Tre anni dopo il dipinto fu acquistato dalla Galleria Nazionale.


Paul Gauguin’s radical attempts to define a new style are clearly evinced in this beach scene. Women either bathing, standing or sitting on a sunny beach had long been a set piece in art, and was a popular motif with the impressionists in their portrayals of la vie moderne. But for Gauguin, the motif itself was merely a pretext: he wanted above all to view the canvas as an abstract, decorative surface that was to be covered in harmonious colours and rhythmical forms. The three women in the foreground, one of whom is partially obscured by a cliff, thus seem more like cut-out dolls than people of flesh and blood. The artist’s anti-naturalistic programme also enabled him to use colours in a way that did not slavishly follow nature as it was actually seen.

Gauguin was for a long while the most well known of the French post-impressionists in Norway. His Norwegian brother-in-law, Frits Thaulow, had persuaded him to exhibit several paintings at the 1884 Autumn Exhibition in Kristiania; Gauguin was furthermore married to a Dane and resided briefly in Copenhagen. When the restless artist moved back to France, his family remained in Denmark, and several of his works found their way to Copenhagen and the Scandinavian market. It is emblematic that when the National Gallery in Kristiania held a Gauguin exhibition as early as 1910, this could be done with several works from private Norwegian collections, supplemented with paintings from the Gauguin family in Copenhagen. At the Beach was shown at this exhibition, on loan from a Norwegian collector. Three years later the painting was acquired by the National Gallery.

(Testo/Text: Nils Messel in Highlights. Art from Antiquity to 1945, Nasjonalmuseet 2014)