Polittico dei viventi: Il contadino

Giacomo Balla, Polittico dei viventi: Il contadino
Giacomo Balla, Polittico dei viventi: Il contadino
Autore: 
Balla, Giacomo (1871-1958)
Titolo: 
Polittico dei viventi: Il contadino
Altri titoli: 
L'ortolano
Periodo: 
XX secolo
Datazione: 
1902
Classificazione: 
Dipinto
Tecnica e materiali: 
Olio e tempera su tela
Dimensioni (altezza x larghezza in centimetri): 
175 x 115
Annotazioni: 
Firma e data in basso a destra: BALLA 1902
Luogo di conservazione: 
Accademia Nazionale di San Luca, Roma, Italia
Identificativo: 
697

Note:

Nei primi anni del Novecento Balla si avvicina alle tematiche sociali e alla lettura delle opere di Tolstoj e Dostoevsky, di Zola e Gorkij, che lo portano ad una particolare attenzione verso gli ultimi e i “vinti". Ne scaturisce la serie Dei Viventi, dipinta fra 1902 e 1909 e solo in quest’anno esposta al completo. Ne fa parte il Contadino, giunto all’Accademia di San Luca grazie al Fondo Müller (fondo istituito per l’acquisto di opere d’arte presenti nelle esposizioni romane), come parte di un polittico di opere tutte dello stesso formato fra cui si distingue il famoso dipinto de La pazza (1905) della Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma, oltre ad altri dipinti di tono cupo come Il mendicante (1902) e I malati (1905).

[L. P. Nicoletti]

Mostre:

  • FuturBalla. Vita Luce Velocità, a cura di Ester Coen, Alba, Fondazione Ferrero, 29 ottobre 2016 - 27 febbraio 2017.
  • Balla a Villa Borghese, a cura di Elena Gigli, Roma, Museo Carlo Bilotti Aranciera di Villa Borghese, 29 novembre 2018 - 17 febbraio 2019.