Le due sorelle

Gioli Francesco, Le due sorelle.png
Autore: 
Gioli, Francesco (1846-1922)
Titolo: 
Le due sorelle
Periodo: 
XX secolo
Datazione: 
1917
Classificazione: 
Dipinto
Tecnica e materiali: 
Olio su tela
Dimensioni (altezza x larghezza in centimetri): 
57 x 35
Annotazioni: 
Annotato, luogo, data e firma in basso a sinistra: A proposito delle bimbe Marina di Pisa agosto 1917 F. Gioli
Luogo di conservazione: 
Collezione privata

Note:

Rispetto alle marine di impronta naturalistica, realizzate negli ultimi due decenni del secolo, tra cui Pescatore tra gli scogli (1889) e Marina in Versilia (1891), dove la figura umana si inserisce nel circuito prospettico dell'avanti-indietro, rispettandone le convenzioni, senza mai prendere il sopravvento sul paesaggio, nel corso del primo decennio del Novecento l'artista, dietro sua ammissione, appronta una revisione del proprio linguaggio sulla base delle tendenze artistiche osservate alle Biennali veneziane, per cui al periodo della formazione, "quello nel quale tutti noi toscani volemmo esser noi, schiettamente e sinceramente, senza preoccupazioni di novità" (Gioli 1914, p. 110), succede un periodo in cui "l'Arte nostra si è svolta in ambiente più vasto", sebbene prosegua l'osservanza alla tradizione: "Anche la mia produzione deve averne risentito gli effetti, ma ritengo che serbi ancora le sostanziali caratteristiche del primo periodo in cui si è formata" (ivi). In sostanza Gioli prosegue in quest'opera l'indagine della figura femminile al cospetto del mare, come in Bambina sulla spiaggia (1919), ma ricercando stalvolta un registro più monumentale, dove la regola compositiva dell'avanti-indietro cede alla suggestione di un primo piano di inedita efficacia ottica, che nella luminosità delle vesti bianche, così come nel loro sofisticato contrappunto alla tonalità della superficie marina, attinge esiti affini alle marine di Italo Nunes-Vais e Arturo Faldi, ma con una personale attitudine sintetica, che si astiene da qualsiasi eccesso descrittivo.

(fonte: artesuarte.it)