Lago Maggiore

Filippo Carcano, Lago Maggiore
Autore: 
Carcano, Filippo (1840-1914)
Titolo: 
Lago Maggiore
Periodo: 
XIX secolo
Datazione: 
non datato (1890)
Classificazione: 
Dipinto
Tecnica e materiali: 
Olio su tela
Dimensioni (altezza x larghezza in centimetri): 
75 x 201
Annotazioni: 
Firma in basso a destra: Carcano F.
Luogo di conservazione: 
Collezione Cornèr Banca, Lugano, Svizzera

Note:

Formatosi all’Accademia di Brera di Milano, nel 1861 vi esordì alla mostra annuale con dipinti di soggetto storico per poi rivelare, già dall’anno seguente, un precoce interesse per la resa del vero e degli effetti luminosi, al di fuori dei modi aneddotici allora più in voga. Già alla fine degli anni Sessanta l’artista era considerato uno dei più promettenti protagonisti della ‘scuola milanese’; tra i fondatori nel 1873 della Famiglia Artistica, Carcano espose regolarmente a Milano, Torino, Genova e Firenze, alternando alle vedute con figure i più tradizionali interni milanesi e i soggetti di genere, affiancati almeno dal 1876 ad avanzatissimi studi sul paesaggio lombardo.

Nella tela in Collezione Carcano ritorna su uno dei suoi soggetti più apprezzati, reinterpretando a diversi anni di distanza La quiete del lago, una delle sue prime imponenti tele di paesaggio, presentata a Brera nel 1878. Schiarita al volgere dell’ultimo decennio del secolo la tavolozza, Carcano indugia ora in una cromia virtuosistica, giocata su delicatissime sfumature di azzurri, grigi e bianchi. Esemplare prova di misura e padronanza del colore e della composizione, il dipinto si sviluppa in orizzontale e su fasce parallele: dall’ampio spazio con il cielo mosso da nuvole leggere alle quinte delle montagne ai lati e all’estremo dell’orizzonte, fino all’acqua ferma, dove il pittore si concede una piccola nota di genere nel piroscafo e nella minuscola barca che misurano la profondità della tela.

(fonte: Cornèr Banca)