La mamma delle oche

Cannicci, La mamma delle oche.png
Autore: 
Cannicci, Niccolò (1846-1906)
Titolo: 
La mamma delle oche
Periodo: 
XIX secolo
Datazione: 
non datato (1890)
Classificazione: 
Dipinto
Tecnica e materiali: 
Olio su tela
Dimensioni (altezza x larghezza in centimetri): 
20 x 26
Annotazioni: 
Firma in basso a destra: NCannicci
Luogo di conservazione: 
Museo Civico Giovanni Fattori, Livorno, Italia
Acquisizione: 
Acquisto del Comune di Livorno dalla Fabbriceria di S. Maria del Soccorso, 1979
Identificativo: 
Mun.Li 1687 (1957)

Commento:

Dipinto a olio su tela raffigurante una bambina di profilo, accovacciata a terra, intenta e nutrire alcune piccole oche, raccolte davanti a lei. La scena si svolge all'aperto, nei pressi di un piccolo specchio d'acqua che occupa il secondo piano dela composizione.
La piccola tela di soggetto agreste ripropone, anche nel titolo narrativo, i canoni della pittura naturalista, condivisi da Niccolò Cannicci e sperimentati con successo soprattutto tra gli anni Sessanta e Novanta dell'Ottocento. L'ipotesi di datazione è suggerita dal confronto con la produzione coeva, e in particolare con la tela Al meriggio (Lombardi 1995, n. 27) che ripropone, pur nel formato diverso, l'immagine abbozzata di una fanciulla di profilo intenta a nutrire gli amici pennuti. La tela fu acquistata dal Comune alla Fabbriceria di Santa Maria del Soccorso nel 1979, assieme al resto del lascito di Giuseppina Bianchi vedova Mazzini.

(fonte: Museo Civico Giovanni Fattori, Livorno)