Il pittore en plein air

Zandomeneghi, Il pittore 'en plein air'.png
Autore: 
Zandomeneghi, Federico (1841-1917)
Titolo: 
Il pittore en plein air
Periodo: 
XIX-XX secolo
Datazione: 
non datato (1865-1917)
Classificazione: 
Dipinto
Tecnica e materiali: 
Olio su tavoletta
Dimensioni (altezza x larghezza in centimetri): 
21,6 x 12,4
Annotazioni: 
Firma in basso a sinistra: Zandomeneghi
Luogo di conservazione: 
Collezione privata

Provenienza:

  • Collezione Cerastico, Milano.
  • Collezione Zecca, Milano.
  • Collezione privata, Reggio Emilia.
  • Vendita, Pandolfini Casa d'aste, asta Importanti dipinti del secolo XIX, 16 aprile 2014, lotto 146, venduto per €24.375,00.

Bibliografia:

  • a cura della Fondazione Enrico Piceni, Federico Zandomeneghi. Catalogo Generale, Milano 2006, tav. 44 pag. 204.

Commento:

Questo dipinto fu al centro di una piacevole discussione fra Mia Cinotti ed Enrico Piceni sull’identità del pittore raffigurato. L’una asseriva che fosse un pittore non identificato, l’altro diceva che era lo Zandomeneghi.
A parte questa piacevole diatriba fra i due esperti, il dipinto qui presentato è una delle prime opere compiutamente impressioni- ste, eseguita dal Venitien nel primo anno a Parigi.
L’opera ci descrive come l’amico di Fattori e Signorini, segretamente restio alla macchia, malgrado la sua adesione al gruppo toscano, già da qualche tempo andava cercando nell’Impressionismo la forma più adatta alla sua natura.
In questa deliziosa tavoletta, lo vediamo avviato non solo ai più vibranti effetti del colpo d’occhio e del plein air, ma a quelle ricerche di composizione dal taglio audace dei particolari, nel quale Zandò eccellerà in seno al gruppo degli impressionisti, sapendosi rinnovare in continuazione.

(fonte: Catalogo vendita Pandolfini del 16 aprile 2014)