Confidenze [1]

Tranquillo Cremona, Confidenze
Autore: 
Cremona, Tranquillo (1837-1878)
Titolo: 
Confidenze [1]
Periodo: 
XIX secolo
Datazione: 
non datato (1876 - 1877 circa)
Classificazione: 
Disegno
Tecnica e materiali: 
Acquerello su tela
Dimensioni (altezza x larghezza in centimetri): 
21,7 x 15,7
Annotazioni: 
Firma (monogramma) in basso a sinistra: TC
Iscrizione sul retro: ISTITUTO ORTOPEDICO / GAETANO PINI / INVN N° 45158
Luogo di conservazione: 
Istituto Ortopedico Gaetano Pini, Milano, Italia
Acquisizione: 
Donazione
Identificativo: 
03 00211186 [Codice univoco ICCD]

Note storico critiche:

Tranquillo Cremona si forma alla scuola civica di pittura di Pavia, sua città Natale. Passa poi all'Accademia di Venezia e, infine, a quella di Brera sotto la guida di G. Bertini, dove subisce profondamente l'influenza cromatica di Hayez. Mostra fin da subito una particolare predilizione per il rapporto luce-colore, che lo porta ben presto all'abolizione del disegno a favore della stesura cromatica. A partire dal 1870 la pittura di Cremona diviene poeticamente abbozzata, dai toni delicati, i colori sfaldati nell'atmosfera intimistica che avvolge tutta la scena, come questo acquerello dimostra. L'accordo cromatico basato sui toni dell'ocra, fino all'intensità del bruno, e dei rossi accostati al verde marcio complementare, la pennellata velocissima, a piccoli tocchi, rendono la compozione lieve, preziosa, luminosissima grazie all'uso del bianco che infonde vaporosità agli abiti delle tre donne. Si segnala che presso la Civica Galleria d'Arte Moderna di Milano (inv. n. 1686) esiste la composizione definitiva, di cui questo acquerello dovrebbe costituire la fase immediatamente precedente. Manca infatti la figura seduta, identificata nella moglie Carlotta Cagnoli, mentre la protagonista qui dipinta, in diversi atteggiamenti, è la cognata Lisetta.

(fonte: http://www.catalogo.beniculturali.it)