Brocca dipinta con busto di giovane donna e motivi floreali

Lega, Brocca dipinta con busto di giovane donna e motivi floreali.jpg
Autore: 
Lega, Silvestro (1826-1895)
Titolo: 
Brocca dipinta con busto di giovane donna e motivi floreali
Periodo: 
XIX secolo
Datazione: 
1885
Classificazione: 
Dipinto
Tecnica e materiali: 
Olio su terracotta
Dimensioni (altezza x larghezza in centimetri): 
22 (altezza)
Annotazioni: 
Firma e data sotto il manico: SLega 85
Luogo di conservazione: 
Collezione privata

Provenienza:

  • Galleria Il Maginico, Firenze.
  • Vendita, Sotheby’s, Milano, asta Dipinti e sculture del XIX secolo, 18 dicembre 2008, lotto 58, invenduto.

Bibliografia:

  • G. Matteucci, Lega. L'opera completa, Firenze 1987, vol. II, pag. 197, n. 223, illustrata in bianco e nero.

Note:

Sebbene il supporto, come nel caso dei piatti, richiami più l'artigianato che l'opera d'arte comunemente concepita, la qualità della preparazione della terracotta – volta a uniformare lo sfondo e a far risaltare la decorazione - , la soluzione compositiva e l'ardito soggetto – una donna emancipata che fuma –, non lasciano dubbi sull'altissima dignità artistica della brocca qui presentata. Lega stesso parla della sua produzione su terracotta in una lettera scritta a Lodovico Tommasi alla fine degli anni ottanta: "Ho iniziato al solito una lotteria delle due brocche - Anzi se tu dove sei, credi di potere fare dei numeri ti manderei la nota - Ecco la situazione" (Matteucci, op. cit., pag. 356). Dallo scritto appare chiara la necessità del pittore di ricavare un guadagno immediato da questi oggetti – la cui produzione inizia con i piatti nel 1883-84 – ma la firma apposta su tutti i pezzi, e nella maggior parte dei casi perfino la data, confermano il pieno riconoscimento artistico conferito dal pittore a questa tipologia di opere. L'inserimento del motivo floreale accanto al consueto ritratto appare per la prima volta in un piatto con profilo femminile databile allo stesso anno della nostra brocca, il 1885: la bordura di fiori sulla tesa e dietro la donna conferisce ulteriore spigliatezza e spontaneità ad un oggetto già dotato delle caratteristiche di semplicità proprie dell'uso domestico. Delle brocche si conoscono oggi quattro esemplari, realizzati tra il 1885 e 1892, la cui decorazione è sempre un ritratto femminile circondato da fiori riccamente dispiegati, decorazione della quale il nostro esemplare è felicissimo esempio.

(fonte: Catalogo della vendita Sotheby's del 18 dicembre 2008)