La scellerata (?)

Lega, La scellerata.png
Autore: 
Lega, Silvestro (1826-1895)
Titolo: 
La scellerata (?)
Altri titoli: 
Ritratto di contadina
Periodo: 
XIX secolo
Datazione: 
non datato (1889-1890)
Classificazione: 
Dipinto
Tecnica e materiali: 
Olio su tavola
Dimensioni (altezza x larghezza in centimetri): 
38 x 28
Annotazioni: 
Firma e dedica in basso destra: Slega / all'Amico / De Vivoli
Luogo di conservazione: 
Museo Civico Giovanni Fattori, Livorno, Italia
Acquisizione: 
Acquisto del Comune di Livorno da Alberto del Chicca, 1935
Identificativo: 
Mun.Li 510 (1957)

Commento:

Dipinto a olio su tavola raffigurante il busto di una figura femminile. La donna, il cui ovale del volto è incorniciato da una pezzuola rossa legata sotto il mento, ha la testa ruotata lievemente a destra e verso il basso, e lo sguardo rivolto verso il basso. Il rosso della pezzuola si accosta all'ocra della veste, ombreggiato di bruno. Il soggetto ritratto è con ogni probabilità "la scellerata", la contadina del Gabbro che posò più volte per Lega. Sono state fatte alcune ipotesi riguardanti la dedica in basso a destra. Potrebbe trattarsi del dottor Vovoli di Tredonzio, di cui Lega aveva realizzato il ritratto nel 1856; oppure di Domenico Vivoli di Firenzuola, amico di Diego Martelli dagli anni '80; oppure ancora - e questa è l'ipotesi più probabile - di un fratello di Isolina Vivoli, prima moglie di Luigi Tommasi e madre di Angiolo e Lodovico.

(fonte: Museo Civico Giovanni Fattori, Livorno)