Campagna trevigiana

Beppe Ciardi, Campagna trevigiana
Autore: 
Ciardi, Beppe (1875-1932)
Titolo: 
Campagna trevigiana
Periodo: 
XIX-XX secolo
Datazione: 
non datato (1915 - 1932)
Classificazione: 
Dipinto
Tecnica e materiali: 
Olio su tavola
Dimensioni (altezza x larghezza in centimetri): 
32,5 x 42,5
Annotazioni: 
Firma in basso a destra e sul retro: Beppe Ciardi
Luogo di conservazione: 
Pinacoteca Comunale, Faenza (Ravenna), Italia
Acquisizione: 
Donazione Francesco Papiani, 1969

Descrizione:

L'opera raffigura un tratto di campagna: sulla destra grandi alberi, al centro due mucche al pascolo, a sinistra, in lontananza, alcuni contadini.

Nella più che ampia produzione di B. Ciardi questo quadro può essere collocato negli anni compresi tra il 1915 e la morte, nel periodo, cioè, in cui si definisce la sua maniera più nota e tipica, che tanto successo gli portò in vita: vedute della campagna trevigiana popolata di greggi al pascolo, di contadinelle e alberi, di fiumi e pescatori. Un solido e sano realismo di stampo prettamente ottocentesco in cui la lezione dell’amato Segantini, spoglia di significati simbolici, è volta all’amorosa e partecipe descrizione della natura veneta, vista nei suoi aspetti più dimessi e sinceri, in cui le presenze umane sono inserite e coinvolte nel paesaggio in virtù di un colore denso e luminoso, pastoso e radicato nella secolare tradizione veneziana.

Bibliografia:


  • Lascito di Francesco Papiani, catalogo della mostra, Faenza, 1969.
  • Pittura dell’Ottocento e Novecento dalle collezioni della Pinacoteca Comunale di Faenza,
 catalogo della mostra a cura di S. Casadei, Faenza, 1993, pp. 40-41 e 77.

(fonte: http://bbcc.ibc.regione.emilia-romagna.it)