Modella di spalle

Seurat, Modella di spalle.png
Autore: 
Seurat, George (1859-1891)
Titolo: 
Modella di spalle
Altri titoli: 
Poseuse de dos
Periodo: 
XIX secolo
Datazione: 
non datato (1887)
Classificazione: 
Dipinto
Tecnica e materiali: 
Olio su legno
Dimensioni (altezza x larghezza in centimetri): 
24,3 x 15,3
Luogo di conservazione: 
Musée d′Orsay, Paris, France
Acquisizione: 
Trasferito dal Musée du Louvre, galerie du Jeu de Paume, 1984
Identificativo: 
RF 1947 15

Provenienza:

  • Collezione Madeleine Knobloch.
  • Collezione Félix Fénéon.
  • Collezione Ga Zapolska.
  • Collezione Bernheim-Jeune.
  • Collezione Félix Fénéon, fino al 1947; vendita, Paris, Hôtel Drouot, 30 maggio 1947, lotto 104.
  • Musée du Louvre, galerie du Jeu de Paume, Parigi, acquistato nella vendita Fénéon, 1947-1977.
  • Musée d'Orsay, Parigi, 1977-1979.
  • Musée du Louvre, galerie du Jeu de Paume, Parigi, 1979-1984.

Commento:

Durante l'inverno 1886-1887, Georges Seurat inizia una nuova grande composizione Le modelle. Il quadro è conservato attualmente presso la Barnes Foundation di Merion negli Stati Uniti. L'opera raffigura tre modelle che posano nude nella bottega del pittore, alla cui parete sinistra l'artista ha ritratto una copia di Una domenica pomeriggio alla Grande Jatte, quadro-manifesto della nuova corrente pittorica di cui Seurat diventa il capofila e che il critico Félix Fénéon chiama neoimpressionismo.
Seurat ha realizzato numerosi disegni e schizzi preparatori dell'opera Le modelle. I tre studi conservati al Museo d'Orsay: Modella di spalle, Modella di fronte e Modella di profilo, rientrano in questa catagoria.
In Modella di spalle, il pittore ritrae la sua modella nuda, di spalle, seduta su un lenzuolo bianco. Il quadro ricorda una celebre opera che aveva suscitato grande scalpore in occasione del suo ingresso al Louvre nel 1879: La bagnante di Valpinçon di Jean-Auguste Dominique Ingres. Come il maestro per il quale questo artista nutre una vera e propria ammirazione, Seurat illumina la parte alta della schiena e la nuca della giovane donna. L'artista, inoltre, applica proprio in questo studio preparatorio la tecnica che egli ha messo a punto: la divisione della pennellata in puntini di colori puri e giustapposti.
I quadri raffiguranti le tre modelle appartenevano a Félix Fénéon che ha custodito le tele fino alla sua morte. Nel 1947 i tre studi preparatori sono stati acquisiti dai musei nazionali così come un disegno a matita Conté avente per soggetto la stufa che compare nella bottega del pittore; quest'ultima opera è attualmente conservata presso il fondo dei disegni del museo d'Orsay.

(fonte: Musée d'Orsay)