Verso Ardea

Costa, Verso Ardea
Autore: 
Costa, Giovanni (Nino) (1826-1903)
Titolo: 
Verso Ardea
Periodo: 
XIX secolo
Datazione: 
non datato (1855)
Classificazione: 
Dipinto
Tecnica e materiali: 
Olio su tavola
Dimensioni (altezza x larghezza in centimetri): 
9,5 x 31
Annotazioni: 
Firma in rosso in basso a sinistra: G. Costa
Luogo di conservazione: 
Galleria Nazionale d’Arte Moderna, Roma, Italia
Identificativo: 
8240

Mostre:

  • Da Corot ai macchiaioli al simbolismo: Nino Costa e il paesaggio dell’anima, Castiglioncello (Livorno), Castello Pasquini, 19 luglio - 1 novembre 2009.

Note storico-critiche:

Questa tavoletta, risalente al primo periodo dell'attività di Costa, fa parte di una serie di studi o "bozzetti di impressione" eseguiti da Costa sul litorale laziale fra il 1853 e il 1855 (la galleria conserva una seconda tavoletta dallo stesso titolo e della stessa data), concepiti come opere autonome e non come studi preliminari per opere di maggior respiro. Il territorio di Ardea era amato da Costa perché legato all'antico porto descritto da Virgilio; esso era stato meta degli artisti romantici, in particolare tedeschi, che vi si recavano alla ricerca di luoghi che evocassero la suggestione dei miti arcaici. Gli stessi amici di Costa predilessero la costa ardeatina, come testimonia un piccolo studio di George Mason intitolato anch'esso "Ardea", eseguito dal pittore inglese durante il suo soggiorno romano che può essere avvicinato, per taglio compositivo e scelta del punto di vista, al dipinto in esame.

(fonte: catalogo.beniculturali.it)