Un angolo della mensa del pittore

Boldini, Un angolo della mensa del pittore.jpg
Autore: 
Boldini, Giovanni (1842-1931)
Titolo: 
Un angolo della mensa del pittore
Periodo: 
XIX-XX secolo
Datazione: 
non datato (1897 circa)
Classificazione: 
Dipinto
Tecnica e materiali: 
Olio su tavola
Dimensioni (altezza per larghezza in centimetri): 
116 x 38
Annotazioni: 
Firma in basso a destra: Boldini
Luogo di conservazione: 
Museo Giovanni Boldini, Ferrara, Italia
Inventario n.: 
1376

Note storico critiche:

Questa natura morta può essere inclusa tra le raffigurazioni di vedute della casa e scorci dell’atelier, un insieme di opere cui Boldini si dedica a partire della metà degli anni Ottanta e che testimoniano un interesse crescente dell’artista per gli ambienti e gli oggetti a lui cari. L'opera è caratterizzata da un’inquadratura non convenzionale a “volo d’uccello” e da un singolare formato verticale. Il disordine in primo piano che suggerisce l'utilizzo quotidiano di preziose stoviglie di cristallo, porcellana e d'argento, infine il vezzo della sigla "GB" ricamata sulla tovaglia raccontano, in modo eloquente, le abitudini e lo status sociale del pittore (Guidi in Da Boldini a De Pisis, p. 45). In origine la tavola portava sul verso lo schizzo a olio "Interno elegante con figure in movimento" (inv. n. 1369): il supporto è stato decurtato dopo il 1963 per ricavarne due pitture singole.

Mostre:

  •  Boldini, Previati, De Pisis, Ferrara, Palazzo dei Diamanti, 13 ottobre 2012 - 13 gennaio 2013.
  • Da Boldini a De Pisis, Firenze, Palazzo Pitti, 19 febbraio 2013 - 19 maggio 2013.

Bibliografia:

  • A. Buzzoni / M. Toffanello, Museo Giovanni Boldini. Catalogo generale completamente illustrato, Ferrara, Ferrara Arte, 1997, p. 143.
  • B. Doria, Giovanni Boldini. Catalogo generale degli archivi Boldini, Milano, Rizzoli, 2000, n. 375.
  • P. Dini / F. Dini, Giovanni Boldini, 1842-1931. Catalogo ragionato, Torino, Allemandi, 2002, vol. III, pp. 383-384, n. 708.
  • Da Boldini a De Pisis. Firenze accoglie i capolavori di Ferrara, Ferrara, Ferrara Arte, 2013, p. 45.

(fonte: Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna)