Simi, Filadelfo

Simi, Filadelfo.jpg
Cognome: 
Simi
Nome: 
Filadelfo
Luogo di nascita: 
Lucca
Data di nascita: 
1849
Luogo di morte: 
Firenze
Data di morte: 
1923
Nazionalità: 
Italiana
Biografia: 

 

Filadelfo Simi frequentò l’Accademia di Belle Arti di Firenze ed esordì alla Promotrice fiorentina nel 1873 (La giovinezza dell'Alfieri). Dal 1874 al 1879 visse a Parigi, dove studiò presso J. L. Gérôme. Nel 1876 si recò in Spagna, dove realizzò una cospicua serie di studi (Cortile dell'Alhambra, Firenze, Galleria d’Arte Moderna di Palazzo Pitti). Al Salon del 1878 presentò un Ritratto di signorina, ma furono piuttosto i paesaggi e i temi evocativi e sentimentali a interessarlo; stabilitosi a Firenze dal 1880, prese parte alla I Esposizione Internazionale di quell'anno con Una sera d'inverno nella foresta di Fontainebleau. Maturò un Naturalismo ricco di riferimenti simbolici (Un rifesso dell'arte di Botticelli, esposto a Venezia nel 1887, Roma, Galleria Nazionale d’Arte Moderna). Pittore di grande abilità, dipinse numerosi ritratti e soggetti femminili soffusi di un erotismo pacato (Bice o Iridescenza madreperla, presentato a Venezia nel 1895, Firenze, Galleria d'Arte Moderna di Palazzo Pitti). Sul finire del secolo soggiornò a lungo nell'entroterra versiliese, dedicandosi anche alla scultura e all’insegnamento privato.

(fonte: Dizionario degli artisti, a cura di Cristina Bonagura, in Pittori e Pittura dell’Ottocento italiano (1996-1997), De Agostini)

 


Simi, Ragazza in giallo [dettaglio 2].png
Simi, Ragazza in giallo [dettaglio], 1891, Olio su tela, Collezione privata