Scogliera

Emilio Longoni, Scogliera
Autore: 
Longoni, Emilio (1859-1932)
Titolo: 
Scogliera
Altri titoli: 
Scogli
Lago alpino
Accordi azzurri
Periodo: 
XIX-XX secolo
Datazione: 
non datato
Classificazione: 
Dipinto
Tecnica e materiali: 
Olio su tela
Dimensioni (altezza x larghezza in centimetri): 
35 x 74
Annotazioni: 
Firma inbasso a destra: E Longoni
Luogo di conservazione: 
Collezione Cornèr Banca, Lugano, Svizzera

Note:

L'esemplare vicenda artistica ed umana di Emilio Longoni, tra i più significativi e apprezzati protagonisti del secondo ottocento pittorico e del Divisionismo in particolare, attraversa oltre mezzo secolo di storia della cultura figurativa italiana. Dopo l’esordio a Brera nel 1878, l’aderenza al verismo negli anni Ottanta ispirò all’artista alcuni dei suoi capolavori; con l’adesione attorno al 1890 alla tecnica divisionista otterrà importanti riconoscimenti anche internazionali.

Scogliera è uno dei primi esiti dell’evoluzione del paesaggio di montagna longoniano dalla rappresentazione dell’evidenza naturale al simbolo: fase fugace, tuttavia, e a sua volta passaggio obbligato verso la totale dissolvenza del soggetto, lucidamente perseguita dall’artista e poi raggiunta nelle tele degli ultimi quindici anni della sua vita. Una fotografia d’epoca documenta uno studio per la tela in Collezione eseguito in quota. Da questo, o forse anche da altri studi dal vero, Longoni trae gli elementi naturali che trasfonde nell’opera finale, destinata ad essere presentata al pubblico.

In Scogliera la rara, violenta intensità cromatica della gamma degli azzurri, è sapientemente interrotta dalla grande roccia al centro posta a misura dello spazio, tra lo specchio d’acqua e la catena di montagne. Il prezioso, inalterato azzurro ottenuto dal lapislazzulo puro e la trama a sottili filamenti orizzontali accostati e sovrapposti, restituiscono le vibrazioni cromatiche delle acque glaciali.

(fonte: Cornèr Banca)