Ritrovamento del cadavere di Jacopo de' Pazzi

Borrani, Ritrovamento del cadavere di Jacopo de' Pazzi
Autore: 
Borrani, Odoardo (1833-1905)
Titolo: 
Ritrovamento del cadavere di Jacopo de' Pazzi
Altri titoli: 
Il cadavere di Jacopo de’ Pazzi
Scena della vecchia Firenze fuori le mura presso presso Porta San Miniato - Medioevo
Periodo: 
XIX secolo
Datazione: 
1864
Classificazione: 
Dipinto
Tecnica e materiali: 
Olio su tela
Dimensioni (altezza x larghezza in centimetri): 
145 x 121
Annotazioni: 
Firma e data in basso a destra: O. Borrani 1864
Luogo di conservazione: 
Galleria d’Arte Moderna, Palazzo Pitti, Firenze, Italia
Identificativo: 
[Catalogo Generale] 19 (1936/ 1937)

Note storico critiche:

L'opera, intitolata Il cadavere di Jacopo de' Pazzi fu eseguita al ritorno dalla prima guerra d'Indipendenza. Nell'inventario dei depositi della Galleria d'arte moderna il dipinto è ricordato come Scena della vecchia Firenze fuori le mura presso presso Porta San Miniato - Medioevo; ma la scena concitata che si svolge potrebbe verosimilmente riferirsi all'episodio cui fa riferimento il titolo. La data 1864 e la firma sarebbero state dunque apposte successivamente e non paiono neppure nella grafica autografe. Pur trattando ancora un soggetto storico, Borrani rivela l'interesse per lo studio della luce e dei forti contrasti chiaroscurali in una forma molto salda, memore della formazione accademica e della pratica di restauratore insieme a Gaetano Bianchi a Santa Croce.

(fonte: Polo Museale fiorentino)