Ritratto di signora

Bernardo Celentano, Ritratto di signora
Autore: 
Celentano, Bernardo (1835-1863)
Titolo: 
Ritratto di signora
Periodo: 
XIX secolo
Datazione: 
1859
Classificazione: 
Dipinto
Tecnica e materiali: 
Olio su tela
Dimensioni (altezza x larghezza in centimetri): 
91 x 76 (ovale)
Annotazioni: 
Firma e data in basso a destra: B. Celentano 1859
Luogo di conservazione: 
Galleria Nazionale d’Arte Moderna, Roma, Italia
Acquisizione: 
Acquistoda Antonietta Amedeo, 1940
Identificativo: 
12 00491562 [Codice univoco ICCD]

Note storico critiche:

Il dipinto fu eseguito nel 1859, quando l'artista si trovava a Roma ed era impegnato a realizzare il dipinto "San Francesco Saverio che predica ai giapponesi", commissionatogli dai Gesuiti d'Irlanda per la cattedrale di Dublino. Nelle lettere di Celentano alla famiglia dal gennaio all'agosto del 1859 non c'è alcuna menzione del ritratto in esame (cfr. di Majo - Lanfranconi, op. cit.): fu acquistato dalla Galleria Nazionale d'Arte Moderna nel 1940 con il titolo "Ritratto di signora" e secondo la testimonianza orale dei discendenti si tratterebbe del ritratto della madre dell'arista. Tuttavia, il confronto col "Ritratto della madre di Bernardo Celentano" eseguito da Domenico Morelli dimostra che l'identificazione è errata. La signora abbigliata in abiti d'alta borghesia, dunque, è ad oggi non identificata. L'opera, tuttavia, rappresenta uno dei capolavori di ritrattistica di Celentano, per la grande incisività con cui sono resi i tratti fisiognomici e l'espressione del personaggio.

(fonte: http://www.catalogo.beniculturali.it)