Ritratto di Mademoiselle Isabelle Lemonnier

Manet, Ritratto di Mademoiselle Isabelle Lemonnier [1879 circa].jpg
Autore: 
Manet, Édouard (1832-1883)
Titolo: 
Ritratto di Mademoiselle Isabelle Lemonnier
Altri titoli: 
Portrait de Mademoiselle Isabelle Lemonnier
Jeune femme en robe du bal
Periodo: 
XIX secolo
Datazione: 
non datato (1879 circa)
Classificazione: 
Dipinto
Tecnica e materiali: 
Olio su tela
Dimensioni (altezza x larghezza in centimetri): 
101 x 81
Luogo di conservazione: 
Collezione privata

Commento:

Isabelle Lemonnier divenne oggetto delle attenzioni e degli affetti di Manet alla fine degli anni 1870. In un periodo di tre o quattro anni, Manet la dipinse ad olio sei volte nel suo studio di rue d'Amsterdam a Parigi. Quattro opere di questa serie sono oggi allocate in collezioni pubbliche - in particolare i musei d'arte di Dallas e Philadelphia, la Ny Carlsberg Glyptotek a Copenhagen ed il museo dell'Ermitage a San Pietroburgo. Questo lavoro, con l'esemplare di San Pietroburgo, è eseguito in grande formato.

Provenienza:

  • Madame Manet, Parigi.
  • Gustave Manet, Parigi, dono della signora Manet 1884.
  • Berthe Morisot (Madame. Eugène Manet), Parigi, per successione da Gustave Manet dopo la sua morta a dicembre del 1884.
  • M. Ernest Rouart, Parigi.
  • Madame Ernest Rouart (Julie Manet), Parigi, in eredità dal marito.
  • Collezione privata; vendita, Christie's, Londra, King Street, asta 6552, 4 febbraio 2002, lotto 11, venduto per £1.653.750 ($2.336.749).

Mostre:

  • Parigi, Grand Palais, Salon d'Automne, 1905, n. 14.
  • San Pietroburgo, Institut français, Centennale de l'art français, 1912, n. 408.
  • Parigi, Manzi-Joyant et Cie., Art moderne, giugno-luglio, 1913, n. 61. Parigi, Galerie Bernheim-Jeune, Oeuvres des XIXème et XXème siècles, 1925, n. 76.
  • Parigi, Galerie Bernheim-Jeune, Oeuvres de Manet au profit des Amis du Luxembourg, aprile - maggio 1928, n. 22.
  • Lione, Musée des Beaux-Arts, Les grands courants de la peinture contemporaine, de Manet à nos jours, 1949, n. 70.
  • Toronto, Toronto Art Gallery; Montreal, Montreal Museum of Fine Arts; New York, Metropolitan Museum of Art; Toledo, Toledo Museum of Art; Washington, Phillips Collection; San Fransisco, California Palace e Portland Art Museum, Berthe Morisot and her circle, 1952-1954, n. 27.
    Marsiglia, Musée Cantini, Manet, 1961, n. 28.

Bibliografia:

  • T. Duret, Histoire d'Edouard Manet et de son Oeuvre, Parigi, 1902, n. 237.
  • T. Duret, 1919, n. 237.
  • E. Moreau-Nélaton, Manet raconté par lui-même, vol. II, Parigi, 1926, pp. 70-71, fig. 276, n. 274.
  • A. Tabarant, Manet, histoire catalographique, Parigi, 1931, n. 313.
  • P. Jamot, G. Wildenstein and M. L. Bataille, Manet, vol. I, Parigi, 1932, n. 374, p. 165, and vol. II, n. 166 (illustrato p. 66).
  • M. Dormoy, 'La Collection Ernest Rouart', Formes, aprile, 1932, p. 258 (illustrato).
  • G. Jedlicka, Manet, Zurich, 1941, pp. 304-307.
  • M. Robida, Le Salon Charpentier et les Impressionistes, Parigi, 1958, tav. XXV.
  • D. Rouart and S. Orienti, Tout l'oeuvre peint d'Edouard Manet, Parigi, 1970, n. 284.
  • D. Rouart and D. Wildenstein, Edouard Manet, catalogue raisonné. Paintings, vol. I, Lausanne-Parigi, 1975, n. 304, p. 238 (illustrato p. 239).
  • F. Cachin, Manet, Londra, 1991, n. 23 (illustrato p. 239).
  • B. Archer Brombert, Edouard Manet - Rebel in a Frock Coat, Boston, 1996 (illustrato fig. 58).