Ritratto di giovane uomo

Boldini (attribuito a), Ritratto di giovane uomo.png
Autore: 
Boldini, Giovanni (1842-1931) (attribuito a)
Titolo: 
Ritratto di giovane uomo
Altri titoli: 
Portrait of a young man
Ritratto di Rinaldo Carnielo
Portrait of Rinaldo Carnielo
Periodo: 
XIX secolo
Datazione: 
non datato (1867-1870)
Classificazione: 
Dipinto
Tecnica e materiali: 
Olio su tela
Dimensioni (altezza per larghezza in centimetri): 
54,9 x 47
Annotazioni: 
Porta una firma in basso a sinistra: Boldini
Luogo di conservazione: 
Collezione privata

Provenienza:

  • Barone von Kassel; vendita, Sotheby's, Londra, 5 dicembre 1962, lotto 117 (con il titolo Ritratto di Rinaldo Carnielo), venduto per £600 ($945).
  • Charles Jerdein, Londra, 1962.
  • H. Shickman Gallery, New York, fino al 1975.
  • Collezione di Mr. e Mrs. Joseph M. Tanenbaum, Toronto, Canada, acquistato da Sickman, 1975.
  • Vendita, Christie's, New York, Park Avenue, asta 8904, 6 maggio 1998, lotto 216, venduto per $74,000 (come opera di Giovanni Boldini).
  • Hirschl & Adler Gallery, New York.Collezione privata, acquistato da Hirschl & Adler.
  • Vendita, Sotheby's, New York, asta 28 ottobre 2003, lotto 57, con il titolo Ritratto di Rinaldo Carnielo.
  • Vendita, Sotheby's, New York, asta 19th century European art including sporting paintings, 2006, lotto 24, (con il titolo Portrait of a young man).
  • Vendita, Sotheby's, New York, asta N08481, 23 ottobre 2008, lotto 85, venduto per $37,500 (€27.777,00 - £23,804) (come opera attribuita a Giovanni Boldini titolata Portrait of a young man).

Mostre:

  • Ottawa, The National Gallery of Canada, The Other Nineteenth Century: Paintings and Sculpture in the Collection of Mr. and Mrs. Joseph M. Tanenbaum, 26 maggio - 9 luglio 1978, n. 7.

Commento:

Questo ritratto è stato a lungo considerato di Giovanni Boldini e dipinto intorno 1867-1870. In questo periodo i viaggi di Boldini a Parigi e Londra stavano introducendo il giovane artista italiano ad una vasta gamma di influenze di contemporanei e vecchi maestri e così la ritrattistica inizia ad assumere un posto sempre più importante nella sua arte. Lo sfondo scuro e l'illuminazione fortemente concentrata danno al Ritratto di un giovane uomo un sapore seicentesco olandese o spagnolo e pone il dipinto oltre i primi ritratti della carriera di Boldini. L'insieme -- lo sguardo riservato del personaggio e la colorazione squisitamente sottile della sua giacca marrone, il colletto nero e la cravatta blu di Prussia, la mescolanza di vecchio e nuovo -- suggerisce lo stile dell'autoritratto popolare tra gli ambiziosi giovani pittori parigini degli anni 1860. Eppure la firma del'opera, più vicina a quella utilizzata da Boldini intorno al 1878, rende l'attribuzione o la datazione del quadro una sfida.
Un ulteriore mistero è costituito da un'antica iscrizione, fissata al telaio, che individua il dipinto come un ritratto dello scultore Rinaldo Carnielo. Carnielo era uno studente presso l'Accademia di Firenze alcuni anni dietro Boldini, ma sarebbe stato troppo giovane per posare per questo ritratto. Forse il dipinto una volta è appartenuto a Carnielo, ma, dal momento in cui la firma è più vicina allo stile impiegato da Boldini nei tardi anni 1870, forse è stato firmato e donato a Carnielo nel 1878 quando lo scultore era quasi certamente a Parigi per l'Esposizione universale, dove esponeva una scultura. Una teoria alternativa suggerisce che l'opera possa essere di qualcuno della cerchia dei colleghi artisti di Boldini, forse uno dei Macchiaioli o possa raffiguare uno di essi. Stilisticamente l'opera assomiglia alla ritrattistica di Michele Gordigiani notevole per i suoi ritratti di Robert ed Elizabeth Barrett Browning (National Portrait Gallery, Londra).

(fonte: Catalogo della vendita Sotheby's, New York, del 23 ottobre 2008)