Ritratto dell'avvocato Claudio Comotto

Boldini, Ritratto dell'avvocato Claudio Comotto.jpg
Autore: 
Boldini, Giovanni (1842-1931)
Titolo: 
Ritratto dell’avvocato Claudio Comotto
Periodo: 
XIX secolo
Datazione: 
1865
Classificazione: 
Dipinto
Tecnica e materiali: 
Olio su tela
Dimensioni (altezza per larghezza in centimetri): 
115 x 95
Annotazioni: 
Firma e data in basso a sinistra: G. Boldini / 1865
Luogo di conservazione: 
Collezione privata, Firenze

Commento:

La posa informale dell'uomo pensoso, seduto con le gambe accavallate mentre con le dita tiene il segno fra le pagine di un libro, rinnova la concezione del ritratto infondendovi quei caratteri di casualità e di naturalezza tipici della coeva ritrattistica francese, di Edgar Degas soprattutto, diffusi a Firenze già sin dalla fine degli anni Cinquanta dell'Ottocento. Fu Michele Gordigiani, affermato ritrattista della buona società dell'epoca, a indirizzare verso simili modelli figurativi il giovane Boldini che, da parte sua, li rese ancor più attuali immettendovi il senso del trascorrere del tempo. In questo caso, è proprio il libro tenuto aperto a suggerire la transitorietà della visione nel tempo.