Ritratto della signora Veil-Picard

Boldini, Ritratto della signora Veil-Picard.jpg
Autore: 
Boldini, Giovanni (1842-1931)
Titolo: 
Ritratto della signora Veil-Picard
Altri titoli: 
Ritratto di Madame Veil-Picard
Periodo: 
XIX secolo
Datazione: 
non datato (1897 circa)
Classificazione: 
Disegno
Tecnica e materiali: 
Matita su carta
Dimensioni (altezza per larghezza in centimetri): 
35 x 34,8
Annotazioni: 
Reca iscrizione sul retro: n. 34 d.m. atelier Boldini / Emilia Boldini - Cardona / 1931
Luogo di conservazione: 
Collezione privata

Provenienza:

  • Vendita, Sotheby's, Milano, asta MI0283, 19 dicembre 2007, lotto 104, venduto per €26.650,00.

Commento:

Il disegno è riconducibile all'omonimo dipinto eseguito da Giovanni Boldini nel 1897 e presentato al Salon parigino del medesimo anno. L'effigiata, Jules Veil-Picard, seduta in un atteggiamento raffinato e, al contempo, informale con il braccio che sorregge la testa appoggiato sullo schienale di una dormeuse - posa che Boldini utilizza anche in altri due ritratti eseguiti quell'anno, quello di Lady Colin Campbell e James Abbott McNeill Whistler - è la moglie del ricco banchiere Arthur Veil-Picard. L'amicizia tra Boldini e i Veil-Picard è da far risalire a circa una decina di anni prima, quando il pittore è ospite nella villa di famiglia a Besançon dove esegue l'intenso ritratto a pastello del padrone di casa.