Ritratto del pittore Cristiano Banti

Giovanni Boldini, Ritratto del pittore Cristiano Banti
Autore: 
Boldini, Giovanni (1842-1931)
Titolo: 
Ritratto del pittore Cristiano Banti
Periodo: 
XIX secolo
Datazione: 
non datato (1885)
Classificazione: 
Dipinto
Tecnica e materiali: 
Olio su tavola
Dimensioni (altezza per larghezza in centimetri): 
29 x 13,5
Annotazioni: 
Firma e scritta in basso a destra: Boldini / a Titubanti
Luogo di conservazione: 
Galleria d’Arte Moderna, Palazzo Pitti, Firenze, Italia
Inventario n.: 
1677 (1932) [Giornale] | [Comune] 763 (1912)

Commento:

Boldini ha colto l'amico pittore Banti nelle sue vesti da lavoro, come in un momento di pausa, seduto sugli scalini forse del giardino della villa che si intravede a sinistra, probabilmente una delle due ville che l'artista possedeva nella campagna toscana e che per questa data (1885) erano ormai divenute da tempo sua residenza, preferite alla città. Il gusto dell'inquadratura che taglia fuori parte del gomito a destra e del ginocchio a sinistra, insieme al cagnolino quasi ansioso di essere parte della scena, accentua l'immediatezza e l'intensità espressiva del ritratto: lo sguardo concentrato su qualcosa in lontananza, la casualità della posa rilassata, il sigaro in bocca, sembrano riassumere tutto il carattere di Banti, artista perfezionista e uomo pigro, schivo del successo e amante della posa campestre che Boldini non tralascia di evocare nello sfondo stesso del dipinto. La dedica in basso a destra "Boldini a Titubanti" contiene forse un soprannome scherzoso che attesta l'amicizia tra i due artisti.

(fonte: Polo museale fiorentino)