Porta fiorentina (Antica Porta alla Croce)

Odoardo Borrani, Porta fiorentina (Antica Porta alla Croce)
Autore: 
Borrani, Odoardo (1833-1905) (?)
Titolo: 
Porta fiorentina (Antica Porta alla Croce)
Periodo: 
XIX secolo
Datazione: 
non datato (1877 post)
Classificazione: 
Dipinto
Tecnica e materiali: 
Olio su tavola
Dimensioni (altezza x larghezza in centimetri): 
12 x 10,3
Annotazioni: 
Firma in basso a destra: OBorrani
Sul retro iscizione: Borrani
Luogo di conservazione: 
Pinacoteca di Bari Corrado Giaquinto, Bari, Italia
Acquisizione: 
Donazione Grieco
Identificativo: 
1830 | 16 00220868 [Codice univoco ICCD]

Descrizione:

La tavoletta fu eseguita dopo l'attuazione del piano urbanistico di Giuseppe Poggi (1864-1877), che prevedeva l'abbattimento delle antiche mura di Firenze e l'inserimento delle Porte, ormai senza funzione, in un nuovo contesto urbano. Il quadro rappresenta la Porta alla Croce, oggi al centro di piazza Beccaria. Il monumento, liberato dalle costruzioni adiacenti, è posto in tutta la sua mole imponente al centro della composizione. La formazione della piazza si avvicina molto alla situazione odierna - solo la ciminiera sullo sfondo non c'è più - il che parla a favore di una datazione nel decennio Novanta, come sembrano confermare anche i vestiti invernali alla moda delle due eleganti figurine di donne sulla piazza. Per quanto riguarda l'attribuzione a Borrani, che pure ha eseguito una serie di dipinti dedicati alle antiche Porte di Firenze - si tratta di sei tele, tutte delle stesse dimensioni, cm. 100 x 70, elaborate sulla base di disegni fatti poco prima della demolizione delle mura - sono sorti dei seri dubbi in quanto il dipinto della collezione Grieco assomiglia in modo sorprendente alle tavolet­te di Angelo Torchi (Massalombarda-Ravenna 1856-1915), eseguite alla maniera dei macchiaioli. Sono tavolette (cfr. cat. Bologna 1942) caratterizza­te dalla stessa attenzione per i monumenti architettonici, per la situazione urbanistica, con l'inserimento consueto delle figurine accennate sommaria­mente: donne e bambini, uomini sulla bicicletta, carrozze, cavalli e cani.

(Christine Farese Sperken - http://www.pinacotecabari.it)