Pietà (da Delacroix)

van Gogh, Pietà (da Delacroix) | Pietà (d'après Delacroix) | Pità (after Delacroix)
Autore: 
Van Gogh, Vincent (1853-1890)
Titolo: 
Pietà (da Delacroix)
Altri titoli: 
Pietà (d'après Delacroix)
Pietà (after Delacroix)
Periodo: 
XIX secolo
Datazione: 
non datato (1890 circa)
Classificazione: 
Dipinto
Tecnica e materiali: 
Olio su tela
Dimensioni (altezza x larghezza in centimetri): 
41,5 x 34
Annotazioni: 
Iscrizione e firma in basso a destra: d'apres Eug Delacroix / a [...] / [...] / Vincent
Luogo di conservazione: 
Musei Vaticani, Città del Vaticano
Acquisizione: 
Collezione di Arte Contemporanea, dono della Diocesi di New York, 1973
Identificativo: 
MV_23698_0_0

Provenienza:

  • Norton Simon Collection, Los Angeles.

Note storico-critiche:

Vincent van Gogh dipinge questa piccola Pietà pochi mesi prima della sua tragica morte, avvenuta nel luglio del 1890. Nonostante la fede profonda, l’artista si era misurato raramente con i temi religiosi. L’annotazione autografa nell’angolo destro chiarisce che in questo caso van Gogh si è ispirato ad una litografia tratta dalla Pietà di Eugène Delacroix. Per questa ragione l’opera è speculare rispetto all’originale. Van Gogh la dipinge per la sorella Willemien, alla quale il pittore scrive riguardo alla sua interpretazione centrata sulla “Mater dolorosa”, donna del popolo votata alla sofferenza, spesso rifiutata dalla società. Più vicina all’iconografia tradizionale è la figura del Cristo, nel quale qualcuno ha voluto riconoscere un autoritratto di van Gogh, in realtà fedele al modello ispiratore. L’artista aveva realizzato per il fratello Theo una prima versione dello stesso soggetto, più grande e dai cromatismi più accesi, che oggi si trova al Van Gogh Museum di Amsterdam.

(fonte: Musei Vaticani)