Passa la funicolare

Leonardo Bazzaro, Passa la funicolare
Autore: 
Bazzaro, Leonardo (1853-1937)
Titolo: 
Passa la funicolare
Altri titoli: 
Donne a Gignese
Donne a Gignese (Sul terrazzo all’Alpino)
Periodo: 
XX secolo
Datazione: 
non datato (1904)
Classificazione: 
Dipinto
Tecnica e materiali: 
 Olio su tela
Dimensioni (altezza per larghezza in centimetri): 
65 x 90
Annotazioni: 
Firma in basso a destra: L. Bazzaro
Sul verso del telaio reca le etichette delle mostre di Aosta (1998-1999) e Rancate (2008)
Luogo di conservazione: 
Collezione privata

Provenienza:

  • Milano, Galleria Mainetti.
  • Saronno, Galleria d’Arte Solferino.
  • Saronno, coll. privata (dal 1965-1970).

Mostre:

  • 1904, Milano, Società per le Belle Arti ed Esposizione Permanente, Esposizione annuale di Primavera, Sala B, n. 126.
  • 1998-1999, Aosta, Museo Archeologico Regionale, Leonardo Bazzaro. Un maestro dell’800 italiano tra la Valle d’Aosta e la laguna veneta, s.n.
  • 2008, Rancate, Pinacoteca Cantonale Giovanni Züst, La pittura del vero tra Lombardia e Canton Ticino (1865-1910), n. 24.
  • 2010, Innsbruck, Palazzo Imperiale, Poesia d’interni. Angoli di vita nell’arte dell’800 italiano, s.n.
  • 2011, Milano, Galleria d’Arte Ambrosiana, Leonardo Bazzaro. Itinerario pittorico tra la Valle d’Aosta e la laguna veneta (1900-1930), s.n.
  • 2015, Leonardo Bazzaro. La dolce vita en plein air, 23 ottobre - 20 dicembre, Milano, Gallerie Maspes, n. 4.

Bibliografia:

  • Catalogo. Esposizione annuale di Primavera 1904, catalogo della mostra, (Milano, Società per le Belle Arti ed Esposizione Permanente), Tip. C. Monti, Milano 1904, p. 19.
  • b., Note d’Arte. All’Esposizione della “Permanente” a Milano (Leonardo Bazzaro - Riccardo Galli), in “La Lombardia”, a. 46, n. 109, 20 aprile 1904.
  • I dipinti dell’Ottocento italiano. Il valore dell’analisi critica, storica ed economica, Umberto Allemandi & C., Torino 1983, p. 33 ill. (con il titolo Donne a Gignese e con le misure 60 x 90 cm).
  • S. Rebora, Leonardo Bazzaro, Edizioni dei Soncino, Sonci no 1997, pp. 30, 116 ill. (con il titolo Donne a Gignese).
  • N. Colombo, S. Rebora, Leonardo Bazzaro. Un maestro dell’800 italiano tra la Valle d’Aosta e la laguna veneta, catalogo della mostra, (Aosta, Museo Archeologico Regionale), Editoriale Giorgio Mondadori, Milano 1998, pp. 46 ill., 110 (con il titolo Donne a Gignese).
  • Ottocento. Catalogo dell’arte italiana dell’Ottocento - n. 29, Edizioni dell’Ottocento - Editoriale Giorgio Mondadori, Milano 2000, p. 69 ill. (con il titolo Donne a Gignese).
  • G. Anzani, Tra paesaggio e realtà urbana. Uno sguardo sulla pittura di fine Ottocento e primo Novecento a Milano e nel Canton Ticino, in La pittura del vero tra Lombardia e Canton Ticino (1865-1910), catalogo della mostra, a cura di G. Anzani, E. Chiodini, (Rancate, Pinacoteca Cantonale Giovanni Züst), Silvana Editoriale, Cinisello Balsamo 2008, p. 38 (con il titolo Donne a Gignese).
  • N. Colombo (scheda), in La pittura del vero tra Lombardia e Canton Ticino (1865-1910), catalogo della mostra, a cura di G. Anzani, E. Chiodini, (Rancate, Pinacoteca Cantonale Giovanni Züst), Silvana Editoriale, Cinisello Balsamo 2008, pp. 112-113 ill. (con il titolo Donne a Gignese).
  • S. Bosi (scheda), in Poesia d’interni. Angoli di vita nell’arte dell’800 italiano, catalogo della mostra, a cura di A. D’Amico, (Innsbruck, Palazzo Imperiale), Edizioni Bocca, Milano 2010, pp. 38-39 ill. (con il titolo Donne a Gignese Sul terrazzo all’Alpino).
  • A. D’Amico, Intra ed extra moenia. Interni fisici e  mentali nella pittura di metà Ottocento, in Poesia d’interni. Angoli di vita nell’arte dell’800 italiano, catalogo della mostra, a cura di A. D’Amico, (Innsbruck, Palazzo Imperiale), Edizioni Bocca, Milano 2010, p. 14 (con il titolo Donne a Gignese, sul terrazzo all’Alpino).
  • E. Chiodini,  Leonardo Bazzaro. Una vita per la pittura, in Leonardo Bazzaro. Catalogo ragionato delle opere, a cura di F.L. Maspes, E. Savoia, Antiga Edizioni, Crocetta del Montello 2011, p. 31.
  • Leonardo Bazzaro. Catalogo ragionato delle opere, a cura di F.L. Maspes, E. Savoia, Antiga Edizioni, Crocetta del Montello 2011, n. 318, pp. 136 ill., 252 ill. (particolare), 264 ill.-265.
  • Leonardo Bazzaro un protagonista dell’Ottocento lombardo. Cenni biografici, a cura di S. Bosi, in Leonardo Bazzaro e i grandi maestri del naturalismo lombardo (1870-1900), catalogo della mostra, a cura di E. Savoia, (Milano, Galleria Bottegantica), Galleria Bottegantica, Milano 2011, p. 5.
  • Leonardo Bazzaro un protagonista dell’Ottocento lombardo. Cenni biografici, a cura di S. Bosi, in Leonardo Bazzaro. Itinerario pittorico tra la Valle d’Aosta e la laguna veneta (1900-1930), catalogo della mostra, (Milano, Galleria d’Arte Ambrosiana), Galleria d’Arte Ambrosiana, Milano 2011, p. 5.
  • Leonardo Bazzaro. Itinerario pittorico tra la Valle d’Aosta e la laguna veneta (1900-1930), catalogo della mostra, (Milano, Galleria d’Arte Ambrosiana), Galleria d’Arte Ambrosiana, Milano 2011, pp. 10-11 ill.

Note:

Passa la funicolare si annovera fra le opere solari e decorative vicine al gusto collezionistico borghese che aveva ormai pervaso le mostre internazionali all’inizio del XX secolo e a cui Bazzaro, esponente egli stesso della borghesia, non rimane estraneo. Sulla tela sono immortalate quattro eleganti signore tra le quali, nella donna che si ripara dal sole con l’ombrellino bianco, colta mentre osserva un particolare oltre la balaustra - quella del villino fatto edificare da Bazzaro all’Alpino e ormai luogo prediletto di numerose sue opere -, è possibile cogliere i tratti della moglie del pittore. Meglio conosciuto come Donne a Gignese il dipinto, in occasione dello studio per la redazione del saggio critico introduttivo al Catalogo ragionato del pittore, viene identificato da Elisabetta Chiodini con l’opera Passa la funicolare, la cui recensione del critico de “La Lombardia” per la mostra alla Permanente del 1904(1) sembra calzante; tuttavia il progetto di un collegamento ferroviario tra Stresa e il Mottarone, seppur risalente al 1888, fu reso impossibile dalla gravissima crisi bancaria del 1890 e il nuovo progetto presentato nel 1901 venne effettivamente iniziato solo nel 1909. Alla luce di queste nuove informazioni è possibile ipotizzare che l’opera presa in esame non abbia partecipato all’esposizione del 1904 o che, qualora lo abbia fatto, il luogo raffigurato sulla tela non sia l’Alpino.
Ricca di materia cromatica, la tela viene sapientemente studiata dal pittore che, quasi tracciando una linea immaginaria, sembra voler dividere in due parti il dipinto: a sinistra la vivace comitiva, ricca di brio, di colore e immersa in una fitta vegetazione di vibranti pennellate che avvolgono anche le due bambine affacciate in secondo piano; a destra il solo paesaggio, più silenzioso, che alterna pennellate guizzanti del primo piano e della vegetazione, a una pennellata più morbida e fluida sullo sfondo.
Strette affinità con l’opera si riscontrano in Sul terrazzo all’Alpino (collezione Rusconi)(2), Leonardo Bazzaro, Sul terrazzo all’Alpino, 1900-1905, olio su tela, cm. 45 x 60, Firenze, collezione privataesposto alla mostra postuma del 1939 a Milano e opera eseguita con ogni probabilità su commissione dopo il grandissimo successo riscosso da Passa la funicolare; la presenza di  signore piacevolmente sedute a conversare e la figura adagiata sulla balaustra in contemplazione del panorama rendono le opere molto simili fra loro, benché l’opera di provenienza Rusconi risulti più semplice e meno ricca, sia di figure sia di vegetazione e, dunque, di giochi luministici, oltre che caratterizzata da una stesura più libera e sciolta.
Soggetti ritratti di spalle, «entro uno scenario che dalla visione domestica della terrazza in primo piano apre verso la proiezione panoramica di fondo»(3) , Bazzaro ne dà anche una versione frontale in opere come Curiose(4) , specchio ideale della composizione.


1 b., Note d’Arte. All’Esposizione della “Permanente” a Milano (Leonardo Bazzaro - Riccardo Galli), in “La Lombardia”, a. 46, n. 109, 20 aprile 1904.
2 Leonardo Bazzaro. Catalogo ragionato delle opere, a cura di F.L. Maspes, E. Savoia, Antiga Edizioni, Crocetta del Montello 2011, n. 299, pp. 259-261 ill.
3 N. Colombo (scheda), in La pittura del vero tra Lombardia e Canton Ticino (1865-1910), catalogo della mostra, a cura di G. Anzani, E. Chiodini, (Rancate, Pinacoteca Cantonale Giovanni Züst), Silvana Editoriale, Cinisello Balsamo 2008, p. 112.
4 Leonardo Bazzaro. Catalogo ragionato delle opere, cit., n. 270, pp. 122 ill., 253 ill.

(fonte: E.O. (Elena Orsenigo) in Catalogo della mostra Leonardo Bazzaro. La dolce vita en plein air)