Monte Rosa

Eugenio Gignous, Monte Rosa
Autore: 
Gignous, Eugenio (1850-1906)
Titolo: 
Monte Rosa
Periodo: 
XIX secolo
Datazione: 
1896
Classificazione: 
Dipinto
Tecnica e materiali: 
Olio su tela
Dimensioni (altezza x larghezza in centimetri): 
85 x 128
Annotazioni: 
Firma e data in basso a destra: E Gignous '96
Luogo di conservazione: 
Galleria Nazionale d’Arte Moderna, Roma, Italia
Acquisizione: 
Acquisto da Società promotrice Belle Arti, Torino, 1897
Identificativo: 
12 00827621 [Codice ICCD]

Notizie storico-critiche:

Dal 1887 Gignous si stabilì definitivamente a Stresa, passando le estati a Gignese e sulle montagne piemontesi ed è da queste località che trasse frequente ispirazione per i suoi quadri di paesaggio. Il dipinto in esame, datato 1896, raffigura le propaggini del piccolo centro di Pecetto presso Macugnaga località ripetutamente dipinta dall'artista nel corso degli anni Novanta (Chiesa di Pecetto a Macugnaga, Novara, Civica Galleria Giannoni, Pecetto Macugnaga, collezione Banca Intesa). Anche qui, come in altre opere, la costruzione della scena è studiata con rigore geometrico e solo apparentemente casuale: il piccolo centro abitato infatti si trova esattamente al centro della scena, anche se poco spostato a destra e lasciato quasi in penombra. Il Monte Rosa risponde invece nell'estremità opposta, a sinistra, offuscato dalle nubi, ma carico di luce grazie alla presenza delle nevi. Come in altri dipinti la dominante cromatica è costituita dalle varie gamme di verde e in generale da un'intonazione fredda. L'atmosfera è nitida e la resa naturalistica è condotta in maniera analitica. Rispetto alle prove del decennio precedente tuttavia, la pittura di Gignous si caratterizza per una pennellata più veloce e sintetica, volta a catturare l'effetto d'insieme più che il dettaglio.

Mostre:

  • LVI Esposizione Società Promotrice di Belle Arti, Torino 1897.
  • Il Paesaggio Italiano, Milano 1954.

Bibliografia:

  • L. Callari, Storia dell'arte contemporanea in Italia, Roma 1909, p. 313.
  • U. Fleres, La Galleria Nazionale d'Arte Moderna, Roma 1932, p. 24.
  • P. Bucarelli, La Galleria Nazionale d'Arte Moderna, Roma 1951, p. 56.
  • S. Pagani, La pittura lombarda della "Scapigliatura", Milano 1955, p. 225.
  • P. Nicholls, Eugenio Gignous pittore a Stresa, Verbania 1986, pp. 98-99.
  • B. Avanzi, in Dizionario Biografico degli Italiani, LIV, Roma 2000, pp. 718-721.
  • G. Ginex, in La pittura in Italia. L'Ottocento, a cura di E. Castelnuovo, vol. II, Milano 1991, p. 851.
  • G. Ginex, in La pittura di paesaggio in Italia. L'Ottocento, a cura di C. Sisi, Milano 2003, p. 231.
  • M. Lafranconi, in Galleria Nazionale d'Arte Moderna. Le collezioni. Il XIX secolo, a cura di E. Di Majo, M. Lafranconi, Milano 2006, n. 13.14, p. 305.

(fonte: Catalogo Generale dei Beni Culturali)