La culla vuota [1896 circa]

Giovanni Segantini, La culla vuota [1896 circa]
Autore: 
Segantini, Giovanni (1858-1899)
Titolo: 
La culla vuota [1896 circa]
Periodo: 
XIX secolo
Datazione: 
non datato (1896 circa)
Classificazione: 
Disegno
Tecnica e materiali: 
Carboncino su carta
Dimensioni (altezza x larghezza in centimetri): 
67 x 44
Annotazioni: 
Firma in basso a destra: GSegantini
Luogo di conservazione: 
Collezione privata

Provenienza:

  • Alberto Grubicy (fino al 1910).
  • Vendita, Kunstauktion Lepke, Berlin, Giovanni Segantini Versteigerung von 38 Gemälden und Zeichnungen, Auflösung seiner Galerie, 1910.
  • Collezione Schmersenz, Monaco, acquistato nella vendita di cui sopra.
  • Max e Fanny Steinthal.
  • Confiscato dal Terzo Reich dopo la loro morte.
  • In possesso del genero di Max e Fanny Steinthal fino al 1950.
  • Confiscato dalle autorità della Germania est, 1950.
  • Dresden Gemäldegalerie, dal 1950.
  • Restituito a Max e Fanny Steinthal il 2004.
  • Vendita, Sotheby's, London, 19th Century European paintings, including Spanish paintings, 16 novembre 2004, lotto 242, invenduto.
  • Vendita, Sotheby's, London, 19th Century European paintings, including German, Austrian, Hungarian & Slavic paintings, 14 giugno 2005, lotto 279, invenduto.

Mostre:

  • Milano, Giovanni Segantini, 1899
  • Probabilmente, Milano, Galleria Grubicy, Mostre collettive Segantini e Previati, 1906.
  • Berlin, Jüdisches Museum, Max Steinthal: Ein Bankier und seine Bilder, 2004 (illustrato nel catalogo).

Bibliografia:

  • Lorenzo Benapiani, 'Giovanni Segantini in Memoriam', in Emporium, vol. II, Bergamo, 1900, menzionato.
  • Franz Servaes, Giovanni Segantini: Sein Leben und Sein Werk, Vienna, 1902, p. 17.
  • 'La vendita delle opere di Segantini', in Corriere della Sera, anno 35, n. 318, Milano, 16 Novembre 1910.
  • Annie-Paule Quinsac, Segantini, catalogo generale, Milano, 1982, vol. II, p. 447, n. 541, illustrato.

Nota:

Il disegno è una versione successiva del dipinto ad olio, con il medesimo titolo, del 1882 circa (Quinsac n. 539). Segantini ha anche eseguito una composizione, del medesimo soggetto e titolo, in pastello (Quinsac n. 540).

(fonte: catalogo delle vendite Sotheby's citate)