La caserma di Modena con i volontari della quinta batteria toscana

Buonamici, La caserma di Mona con i volontari.png
Autore: 
Buonamici, Ferdinando (1820-1892)
Titolo: 
La caserma di Modena con i volontari della quinta batteria toscana
Periodo: 
XIX secolo
Datazione: 
1859
Classificazione: 
Dipinto
Tecnica e materiali: 
Olio su tela
Dimensioni (altezza x larghezza in centimetri): 
55,7 x 70,5
Annotazioni: 
Firma e data in basso a destra: F. Buonamici 1859
Luogo di conservazione: 
Ignoto

Note storico critiche:

La sobrietà dei colori e il tono dimesso usati per rappresentare i soldati raccolti nell'ampia e disadorna architettura, variamente impegnati nelle loro occupazioni giornaliere, contribuiscono ad evocare il senso di intimità e di cameratismo tipico delle situazioni in cui persone unite da uno scopo comune si rilassano dopo la fatica.
Il bozzetto è un vero e proprio documento della sosta nella caserma di Modena del corpo di spedizione toscano che aderì alla seconda guerra d'indipendenza, del quale facevano parte, oltre a Buonamici, alcuni dei frequentatori più giovani del Caffè Michelangiolo, fra cui Signorini, Cecioni e Diego Martelli.

(fonte: Silvestra Bietoletti, I Macchiaioli: la storia, gli artisti, le opere, Giunti Editore, Firenze - Milano, 2001)