La cappella del Podestà

Giuseppe Abbati, La cappella del Podestà
Giuseppe Abbati, La cappella del Podestà
Autore: 
Abbati, Giuseppe (1836-1868)
Titolo: 
La cappella del Podestà
Altri titoli: 
La cappella del palazzo Pretorio di Firenze
Periodo: 
XIX secolo
Datazione: 
non datato (1861 - 1862)
Classificazione: 
Dipinto
Tecnica e materiali: 
Olio su tela
Dimensioni (altezza x larghezza in centimetri): 
67 x 49
Annotazioni: 
Firma (iniziali) in basso a destra: G. A.
Luogo di conservazione: 
Galleria d’Arte Moderna, Palazzo Pitti, Firenze, Italia
Acquisizione: 
Proveniente dalla Galleria dell'Accademia di Firenze
Identificativo: 
09 00342220 [Codice ICCD]

Note storico critiche:

Esposto a Firenze nel 1862 il dipinto rientra nel repertorio di interni di chiese e chiostri cui si dedica Abbati nei primi anni del soggiorno fiorentino. Un soggetto quasi identico è trattato in una tela di dimensioni appena differenti e può essere posto in relazione all'Interno di San Miniato al Monte esposto a Torino nel 1862 o anche, per la figura in costume, alla tela e alle tavolette di soggetto medioevale ricorrenti nell'attività di quel periodo. Napoletano di nascita, Abbati aveva però seguito il padre Vincenzo, pittore di interni alla Granet, a Venezia dove aveva frequentato l'Accademia e dove aveva conosciuto Signorini e D'Ancona, durante il loro soggiorno del 1856. Al tono romantico dei chiostri di Granet si aggiunge qui una sobria indagine analitica e il recupero ruskiniano della cultura medioevale (il Ruskin delle Mattinate fiorentine del 1861) che presto lascerà posto alla indagine sulla luce, prima sugli esterni dei chiostri, poi nella campagna di Castiglioncello. Il dipinto proviene dalle raccolte dell'Accademia di Firenze dove fu esposto nel 1862. Nel catalogo della Promotrice del 1862 figura col titolo: La Cappella del palazzo Pretorio di Firenze.

(fonte: http://www.catalogo.beniculturali.it)