La caduta degli angeli

Gaetano Previati, La caduta degli angeli | The fall of the angels
Autore: 
Previati, Gaetano (1852-1920)
Titolo: 
La caduta degli angeli
Altri titoli: 
The fall of the angels
Periodo: 
XX secolo
Datazione: 
non datato (1912 circa - 1913 ante)
Classificazione: 
Dipinto
Tecnica e materiali: 
Olio su tela (trittico)
Dimensioni (altezza x larghezza in centimetri): 
230 x 260 (pannello centrale)
230 x 135 (pannelli laterali)
Annotazioni: 
Firma in basso a sinistra: Previati
Luogo di conservazione: 
Galleria Nazionale d’Arte Moderna, Roma, Italia
Acquisizione: 
Legato di Alberto Grubicy, 1923
Identificativo: 
Codice ICCD 12 00489547

Commento:

La bibliografia oscilla per la datazione tra il 1912 ed il 1913. Secondo Barbantini e Bellonzi - Fiori l'opera sarebbe stata presentata nel 1912 alla Latin - British Exhibition di Londra, mentre per A. Grubicy non era stata esposta prima del 1913, quando viene presentato alla mostra organizzata dallo stesso Alberto Grubicy a New York. Questo riferimento cronologico è stato confermato recentemente dalla maggior parte degli studiosi. Come "La Creazione della Luce" (cfr. inv. n. 2551, simile nello stile e dello stesso anno 1913, esposto contemporaneamente alla Biennale del 1914), "La caduta degli angeli" interpreta un episodio biblico, in questo caso l'espulsione dal Cielo - regno della luce -, degli angeli superbi (tra cui il più luminoso degli angeli, Lucifero, portatore di luce). La caduta degli angeli rappresenta la legge eterna dell'universo come contrapposizione tra luce e ombra, bene e male, luce nella sua doppia valenza di forza della natura e simbolo della salvezza divina. In esso Boccioni vide una "saturazione cromatica" ottenuta grazie a un processo di "complementarismo di colore", che ne sottolinea la "vastità luminosa, la infuocata compostezza, il sontuoso inesauribile ardore, la profondissima abilità". Esiste anche uno "Studio per la caduta degli angeli" (disegno, 1913, ripr. in cat. Trento, 1990, p. 239, Arch. Fot. Museo di Ferrara).

Bibliografia:

  • L. Borgo Maineri, Gaetano Previati, in "Il Gazzettino. Settimanale della Contea dell'Udson", 23 marzo 1913, n. 12.
  • A. Colasanti, La mostra internazionale d'arte a Venezia, in "Emporium", 235, 1914, p. 31.
  • Gaetano Previati, catalogo della mostra (Milano, Palazzo della Società di Belle Arti, 16 marzo - 9 aprile 1916), Milano 1916.
  • U. Boccioni, Le esposizioni collettive di Gaetano Previati e Carlo Fornara a Milano, "Gli Avvenimenti", II, 14, 25 marzo - 2 aprile 1916 (ripubbl. in T. Fiori, Archivi del Divisionismo, con introduzione di F. Bellonzi, 2 voll., Roma 1968, vol. I, pp. 54-58).
  • G. Nicodemi, L'opera religiosa di Gaetano Previati, Milano s.d. (ma 1918).
  • Mostra di Gaetano Previati, catalogo della mostra (Milano, Palazzo della Permanente, 5 giugno - 5 luglio 1919), Milano 1919.
  • N. Barbantini, Gaetano Previati, Roma-Milano 1919.
  • U. Fleres, La Galleria Nazionale d'Arte Moderna in Roma, Roma 1932.
  • Mostra di Gaetano Previati, catalogo della mostra (Roma, Galleria Nazionale d'Arte Moderna, 19 marzo - 30 aprile 1953), Roma 1953.
  • T. Fiori, Archivi del Divisionismo, con introduzione di F. Bellonzi, 2 voll., Roma 1968.
  • Gaetano Previati (1852-1920). Mostra antologica, catalogo della mostra (Ferrara, Palazzo dei Diamanti, luglio - ottobre 1969), Milano 1969.
  • P. Bucarelli, La Galleria Nazionale d'Arte Moderna, Roma 1973.
  • I. Marelli, voce Previati, Gaetano, in La Pittura in Italia. L'Ottocento, Milano, 1990.
  • G. Piantoni, Nota su Gaetano Previati e la cultura simbolista europea, in Divisionismo italiano, catalogo della mostra a cura di G. Belli, Milano 1990, pp. 238-239.
  • F. Mazzocca, La fortuna di Previati tra pittura storica, simbolismo e Novecento, in Gaetano Previati 1852-1920. Un protagonista del simbolismo europeo,catalogo della mostra a cura di F. Mazzocca, Milano 1999, pp. 27-29.
  • G. Piantoni, Previati: le inquietudini di un artista moderno, in Idem, pp. 43-45.
  • P. Zatti, La presenza di Gaetano Previati alle Biennali di Venezia (1895-1914), in Idem, p. 58.
  • G. Piantoni, in Italie 1880-1910. Arte alla prova della modernità, catalogo della mostra (Roma, Galleria Nazionale d'Arte Moderna, 22 dicembre 2000 - 11 marzo 2001.
  • Parigi, Musée d'Orsay, 9 aprile - 15 luglio 2001), a cura di G. Piantoni e A. Pingeot, Torino 2000.
  • A.M. Damigella, scheda in Galleria Nazionale d'Arte Moderna: le collezioni, XIX secolo, a cura di E. di Majo e M. Lafranconi, Milano 2006.

(fonte: ICCD - Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione, Ministero dei Beni e delle Attività Culturali)