Jean-Baptiste Faure

Manet, Jean-Baptiste Faure.png
Autore: 
Manet, Édouard (1832-1883)
Titolo: 
Jean-Baptiste Faure
Periodo: 
XIX secolo
Datazione: 
non datato (1882-1883)
Classificazione: 
Dipinto
Tecnica e materiali: 
Olio su tela
Dimensioni (altezza x larghezza in centimetri): 
59,1 x 49,5
Luogo di conservazione: 
Metropolitan Museum of Art, New York, NY, USA
Acquisizione: 
Dono di Mr. e Mrs. William B. Jaffe, 1950
Identificativo: 
50.71.1

Commento:

Il noto baritono e collezionista Jean-Baptiste Faure (1830–1914) posò per Manet nell'inverno del 1882-83. Tra le ultime tele dell'artista ci sono questo studio e Testa di Jean-Baptiste Faure, anch'esso nel Metropolitan Museum of Art, che sono stati dipinti in preparazione di un ritratto lasciato incompiuto al momento della morte di Manet nel mese di aprile 1883. Manet nel dicembre 1882 scrisse a Berthe Morisot che Jean-Baptiste Faure, noto baritono e collezionista, aveva commissionato un altro ritratto. Quel ritratto non fu mai completato, ma sono noti tre bozzetti ad olio per la sua realizzazione, i due conservati nel Metropolitan Museum of Art e un terzo di cui si sono perse le tracce (Rouart e Wildenstein 1975, n. 389). Questo lavoro è stato notevolmente tagliato qualche tempo dopo il 1898. Vi è una certa confusione per quanto riguarda la storia meno recente di queste tre opere. L'inventario dello studio di Manet, redatto dopo la sua morte nel 1883, elenca uno studio per un dipinto, Faure (Esquisse). Jamot e Wildenstein ritengono che si riferisca alla Testa di Jean-Baptiste Faure del MMA, tuttavia, Callen sostiene che lo studio citato nell'inventario sia stato donato a Faure da Léon Leenhoff nel mese di aprile del 1883, sulla base di una nota nel taccuino Leenhoff che dice "Don à Faure - Ebauche de son portrait".

(fonte: Metropolitan Museum of Art)