Il ragazzo con le ciliegie

Manet, Il ragazzo con le ciliegie.jpg
Autore: 
Manet, Édouard (1832-1883)
Titolo: 
Il ragazzo con le ciliegie
Altri titoli: 
Le garçon aux cerises
O rapaz das cerejas
Periodo: 
XIX secolo
Datazione: 
non datato (1858 circa)
Classificazione: 
Dipinto
Tecnica e materiali: 
Olio su tela
Dimensioni (altezza x larghezza in centimetri): 
65,5 x 54,5
Annotazioni: 
Firma in basso a destra: ed. Manet
Luogo di conservazione: 
Museu Calouste Gulbenkian, Lisboa, Portugal
Identificativo: 
395

Commento:

Nonostante l'allegra irriverenza del modello, questo ritratto si tinge di tragedia. Alexander, un adolescente di umili origini che puliva i pennelli di Manet e, occasionalmente, posava per lui, si suicidò all'età di quindici anni nello studio dell'artista in rue Lavoisier. Charles Baudelaire ha trovato ispirazione in questo episodio per un racconto dedicato a Manet, La corde, pubblicato su Le Figaro, il 7 febbraio 1864, e successivamente pubblicato nel poema in prosa Le spleen de Paris.
Questo lavoro giovanile, ispirato a Caravaggio e alla pittura di genere olandese del XVII secolo, è parte di una tradizione di rappresentazione realistica, con il parapetto di pietra a delimitare lo spazio della composizione. Al ritratto Manet associa un altro genere, una natura morta, mentre le ciliegie rappresentano un'allegoria dei sensi. Inoltre, vi è un concetto di modernità alla base della rappresentazione della vita quotidiana come soggetto della pittura, un concetto che fa parte della visione baudelairiana di affermazione della realtà contemporanea. Sembra certo, tuttavia, che Manet abbia ridipinto le mani del ragazzo, come dimostrano la qualità artistica e la cifra stilistica caratteristiche delle sue opere successive.

(fonte: Museu Calouste Gulbenkian, Lisboa)

Provenienza:

  • Eugène Manet.
  • Vendita della eredità Manet, 4-5 maggio 1884, n. 23.
  • Durand-Ruel.
  • Collezione di Maurice Leclanché.
  • Calouste Gulbenkian, acquistato tramite Bernheim Jeune, 19 aprile 1910.

Bibliografia:

  • Denis Rouart e Daniel Wildenstein, Édouard Manet: Catalogue raisonné, Lausanne / Paris: La Bibliothèque des Arts, 1975, vol. I, n. 18, tav. p. 38-39.
  • Manet, les natures mortes (catalogo della mostra), Paris: Musée d’Orsay, RMN, 2000, n. 8, p. 72-75, 167.
  • Luísa Sampaio, Painting in the Calouste Gulbenkian Collection, Milano: Skira; Lisbona: Calouste Gulbenkian Foundation, 2009, n. 97, tav. p. 216-17.