Il fattore

Giovanni Boldini, Il fattore
Autore: 
Boldini, Giovanni (1842-1931)
Titolo: 
Il fattore
Periodo: 
XIX secolo
Datazione: 
non datato (1866 - 1867 circa)
Classificazione: 
Dipinto
Tecnica e materiali: 
Olio su tavola
Dimensioni (altezza per larghezza in centimetri): 
28 x 17,7
Annotazioni: 
Firma (non autentica) in basso a destra: Boldini
Luogo di conservazione: 
Pinacoteca di Bari Corrado Giaquinto, Bari, Italia
Acquisizione: 
Acquisto, 1936
Inventario n.: 
0360 | 16 00220462 [Codice univoco ICCD]

Descrizione:

Fu acquistato nel 1936, insieme con il Paesaggio toscano di Telemaco Signo­rini (I/n. 46) e la Madonna (I/n. 16) di Domenico Morelli, dal collezionista Ugo Bianchi di Milano. Probabilmente, come già sostenuto dalla Belli D'Elia (1972, p. 17), si tratta di un'immagine del fattore dei Falconer, amici inglesi dell'artista, per la cui villa, la "Falconiera" nei pressi di Pistoia, egli aveva eseguito le decorazioni parietali di un salone (1866-1867). Allo stesso momento sembra appartenere L'acquaiola, andata in asta nel 1933 con I'atelier di Giovanni Boldini (Galleria Scopinich, Milano, n. 18, tav. XVIII). Si tratta di una tavoletta di identiche misure, che rap­presenta una figura di donna di profi­lo a destra con una brocca d'acqua vuota sotto il braccio. Nel sorriso la donna scopre i denti allo stesso modo dell'uomo raffigurato nel dipinto Fat­tore. La pennellata grafica del vestito e il trattamento sintetico dello sfon­do, sono pressoché uguali in entram­be le opere. In una comunicazione del Centro Studi Boldiniani di Ferrara (14 luglio 1987) viene confermata l'au­tenticità del dipinto, documentato peraltro nell' archivio di Emilia Bol­dini, ma al contempo si ribadisce, e a ragione, la presenza della firma non autentica.

(Christine Farese Sperken - http://www.pinacotecabari.it)