Il cappello di velluto rosso

Boldini, Il cappello di velluto rosso.jpg
Autore: 
Boldini, Giovanni (1842-1931)
Titolo: 
Il cappello di velluto rosso
Periodo: 
XIX secolo
Datazione: 
non datato
Classificazione: 
Disegno
Tecnica e materiali: 
Pastello su carta
Dimensioni (altezza per larghezza in centimetri): 
76,5 x 52
Annotazioni: 
Reca cartellino sul retro: Boldini. Il cappello di velluto rosso / pastelli n. 26 P. inv. at. Boldini
Reca scritta sul retro: n. 26 P. inv. at. Boldini / Emilia Boldini / Cardona / 1931
Luogo di conservazione: 
Collezione privata

Provenienza:

  • Vendita, Sotheby's, Milano, asta MI0230 - 19th century paintings, 8 giugno 2004, lotto 144, venduto per €50.400,00.

Bibliografia:

  • E. Camesasca, L'opera completa di Boldini, Milano, 1970, pag. 105, n. 184, illustrato.
  • P. Dini, F. Dini, Giovanni Boldini 1842 - 1931. Catalogo ragionato, Torino, Vol. 3, tomo primo, pag. 279-280, cat. 509, illustrato (con il titolo Signora in piedi nello studio del pittore).

Commento:

Sul recto della carta, alle spalle della nostra modella, si intravede l’abbozzo del pastello noto come Ritratto di signora bionda in abito da sera, datato al 1889. Tale constatazione permette di precisare che la scena si svolge all’interno dell’atelier stesso del pittore, e che l’opera si data agli stessi anni del pastello in secondo piano o sia di poco posteriore alla sua esecuzione.
La modella ritratta di tre quarti è fasciata in un abito nero: spiccano l’arancio dei guanti e il tenue rosso del cappello. Il segno, come di consueto in Boldini vibrante e veloce, contribuisce a conferire all’opera leggerezza e movimento, qualità esaltate dalla tecnica del pastello a cui il pittore si dedica a partire dagli anni Ottanta, in sintonia con le contemporanee sperimentazioni di Degas. Sono proprio i ritratti a dare la fama al pittore e a restituirci oggi un’epoca e un mondo passati – quello dell’elegante borghesia parigina - di cui Boldini fu uno dei principali interpreti e testimoni.