Il bacio

Francesco Hayez, Il bacio
Autore: 
Hayez, Francesco (1791-1882)
Titolo: 
Il bacio
Periodo: 
XIX secolo
Datazione: 
non datato (1859)
Classificazione: 
Disegno
Tecnica e materiali: 
Acquerello su cartone
Annotazioni: 
Firma in basso a destra: Fran. Hayez
Luogo di conservazione: 
Collezione privata, Milano, Italia

Note:

La straordinaria fortuna visiva del Bacio di Hayez, subito riconosciuto come icona popolare perché emblema delle sofferenze d’amore e identificato quale portatore di messaggi libertari inizia già alla presentazione dell’opera per la grande esposizione di Brera - inaugurata il 9 settembre 1859, tre mesi dopo il trionfale ingresso a Milano di Vittorio Emanuele II e dell’alleato Napoleone III. 

Una prima idea del soggetto, databile dunque entro il 1859, è testimoniata da questo acquerello che mostra - entro un’ambientazione architettonica connotata in senso medievale e cortese - le figure di due amanti che avvicinano i volti di profilo per far scoccare il bacio. Di proprietà del noto poeta e traduttore di testi cardine del romanticismo europeo, Andrea Maffei, collezionista e consigliere di Hayez nell’ideazione iconografica di molti dei suoi più celebri dipinti, il bozzetto si colloca nel ricco ed apprezzato filone di derivazione storico-letteraria della produzione del pittore, che alla metà del XIX secolo già aveva annoverato tante invenzioni figurative efficacissime, alcune delle quali ispirate per l’appunto da Maffei.

(fonte: Estratto dall'opuscolo: Un bacio per l'Italia. Hayez. La genesi di un capolavoro - Mostra a Palazzo Isimbardi, Milano - 17 marzo - 25 aprile 2011)