Garibaldi

Nomellini, Garibaldi.png
Autore: 
Nomellini, Plinio (1866-1943)
Titolo: 
Garibaldi
Periodo: 
XX secolo
Datazione: 
non datato (1906-1907)
Classificazione: 
Dipinto
Tecnica e materiali: 
Olio su tela
Dimensioni (altezza x larghezza in centimetri): 
198 x 179
Annotazioni: 
Firma in basso a destra: P. Nomellini
Luogo di conservazione: 
Museo Civico Giovanni Fattori, Livorno, Italia
Acquisizione: 
Acquistato dal Comune di Livorno da Maria Teresa Mascagni, 1980
Identificativo: 
Mun.Li 1734 (1957)

Commento:

Tela con cornice in legno scuro, lavorata in rilievo con motivi fitomorfi, raffigurante Garibaldi di fronte alla folla dei suoi uomini disposti in semicerchio. In primo piano a sinistra un trombettiere suona rivolto verso lo spettatore. Nel 1907 Nomellini allestì insieme a Galileo Chini, Giuseppe De Albertis e Gaetano Previati la Sala del Sogno della Biennale di Venezia, rivelandosi personalità di spicco nel panorama della pittura italiana contemporanea. le spinte culturali che animavano la sua produzione: umanitarie, sociali, ideali, rifluiscono in quest'opera emblematica che fu presentata insieme ad un gruppo di quadri, tutti - eccetto Il Palio di Siena - dal titolo evocativo: Anime e fronde, Alba di Gloria, La nave corsara, Gl'insorti. L'attualizzazione dell'eroe che, in quanto mito, vive nel presente, è risolta con l' escamotage della figura del trombettier e in basso a sinistra: il garibaldino è infatti l'amico Lorenzo Viani.

(fonte: Museo Civico Giovanni Fattori, Livorno)