Frontespizio per «Les Ballades» di Théodore de Banville

Manet, Frontespizio per 'Les Ballades'.jpg
Autore: 
Manet, Édouard (1832-1883)
Titolo: 
Frontespizio per «Les Ballades» di Théodore de Banville
Altri titoli: 
Frontispice pour 'Les Ballades' de Théodore de Banville
Frontispiece for an edition of "Les Ballades" by Théodore de Banville
Periodo: 
XIX secolo
Datazione: 
non datata (1874)
Classificazione: 
Stampa
Tecnica e materiali: 
Acquaforte e acquatinta su carta vergata azzurra, secondo e definito stato
Dimensioni (altezza x larghezza in centimetri): 
23,8 x 16,9 (lastra)
37,1 x 24 (foglio)
Luogo di conservazione: 
Metropolitan Museum of Art, New York, NY, USA
Acquisizione: 
Acquisto, Rogers Fund, 1921
Identificativo: 
21.76.25

Commento:

Su richiesta di Théodore de Banville (1823-1891) o, forse, del suo editore, Manet lavorò durante l'estate del 1874 alla realizzazione di un'acquaforte per il frontespizio della raccolta delle sue ballate. Realizzò due disegni di cui uno, su cui ha basato per la sua incisione, è ora nella collezione del Museo di Orsay. Il poeta appare seduto alla sua scrivania con un berretto in testa. Tiene una penna in una mano e nell'altra una sigaretta. Galleggianti su volute di fumo, personaggi e motivi delle sue poesie ne incorniciano il ritratto. Tuttavia, Manet non riuscì a portare a buon fine il progetto. « Tutto accade, anche di mancare l'incisione all'acquaforte che si desiderava avesse più successo », scriveva al poeta il 2 agosto 1874. « Sono dispiaciuto e imbarazzato ma sono costretto a partire in questi giorni. Mi sarà impossibile essere pronto per il mese di settembre. Devo dunque al momento rinunciare all'onore ed al piacere che avrei avuto nel fare qualcosa per uno dei vostri libri... ». L'incisione è stata pubblicata solo dopo la morte di Manet. Essa faceva parte, tavola n. 18, dell’album Éd. Manet. Trente eaux-fortes, ed. A. Strölin, 1905.

(fonte: Institut national d'histoire de l'art (INHA), Parigi, France)

Bibliografia:

  • Étienne Moreau-Nélaton Manet graveur et lithographe. Paris, 1906, n. 42.
  • Marcel Guérin L'Oeuvre gravé de Manet.. Paris, 1944, n. 61.
  • Jean C. Harris Edouard Manet: Graphic Works, A Definitive Catalogue Raisonné. New York, 1970, n. 82.