Finestra di casa di campagna

Giuseppe Abbati (attribuito a), Finestra di casa di campagna
Autore: 
Abbati, Giuseppe (1836-1868) (attribuito a)
Titolo: 
Finestra di una casa di campagna
Periodo: 
XIX secolo
Datazione: 
non datato (1865 - 1866)
Classificazione: 
Dipinto
Tecnica e materiali: 
Olio su tavola
Dimensioni (altezza x larghezza in centimetri): 
28 x 17
Luogo di conservazione: 
Galleria d’Arte Moderna, Palazzo Pitti, Firenze, Italia
Acquisizione: 
Dono di Luisa Ambron alla città di Firenze, 1979
Identificativo: 
09 00342214 [Codice univoco ICCD]

Note storico critiche:

Una finestra aperta sul paesaggio ed il contrasto tra l'ombra scura dell'interno rustico con la luminosità della campagna circostante, appena evocata, è il tema caro all'ambito macchiaiolo. La stesura pittorica è prevalentemente magra, ma precisa e nitida nella resa dei rapporti tonali. Dini colloca quest'opera, tradizionalmente attribuita ad Abbati, intorno al 1866, anno in cui l'artista si installa a Castelnuovo della Misericordia nei pressi di Castiglioncello, in alcune stanze di una fattoria messa a disposizione da Diego Martelli. Un analogo soggetto è infatti svolto ne "La porticina", e di quel momento sono altri studi come "Le botti" e il celebre "Dalla cantina di Diego Martelli". Opere in cui il rapporto interno-esterno prosegue sulla via delle ricerche svolte da Abbati nei chiostri dei monumenti fiorentini. Luisa Ambron dona il dipinto nel 1979 alla città di Firenze, ed in un biglietto a S. Pinto del 18/12/1979 si rallegra per la collocazione destinata all'opera nelle sale della Galleria d'arte moderna di Palazzo Pitti.

(fonte: http://www.catalogo.beniculturali.it)