Combattimento di tori

Manet, Combattimento di tori [3].jpg
Autore: 
Manet, Édouard (1832-1883)
Titolo: 
Combattimento di tori
Altri titoli: 
Combat de taureaux
Bullfight
Periodo: 
XIX secolo
Datazione: 
non datato (1865)
Classificazione: 
Disegno
Tecnica e materiali: 
Acquerello su grafite
Dimensioni (altezza x larghezza in centimetri): 
19,2 x 21,4
Annotazioni: 
Firma in basso a sinistra: E.M
Luogo di conservazione: 
J. Paul Getty Museum, Los Angeles, California, USA
Identificativo: 
94.GC.100

Commento:

"Uno degli spettacoli più belli, più strani e terribili che si possano vedere è una corrida", scriveva Édouard Manet al suo amico, il poeta e critico Charles Baudelaire nel 1865. Affascinato dalla corrida, qui Manet ha scelto di illustrare il momento violento di un toro che incorna un cavallo. Mentre il cavallo è inchiodato nell'arena, il torero, vestito di rosso e stringendo in una mano la sua cappa, scappa saltando sopra la barriera. Il picador è colto impotente, stretto tra la sua cavalcatura e la barriera, mentre due spettatori tentano di sollevarlo per portarlo al sicuro. Manet ha probabilmente fatto questo disegno proprio durante una corrida. Ha usato una linea energica e gestuale per definire le forme dei corpi del toro e del cavallo. Sottili linee di acquerello nero delineano le figure e sfumature di colore danno loro una forma tridimensionale. Tocchi di giallo, rosso, blu e marrone animano la folla di spettatori, mentre parsimoniosamente applicata vernice nera suggerisce particolari quali le caratteristiche facciali.

(fonte: J. P. Getty Museum, Los Angeles)