Battitrici di grano

Lega (attribuito a), Battitrici di grano
Autore: 
Lega, Silvestro (1826-1895) (attribuito a)
Titolo: 
Battitrici di grano
Periodo: 
XIX secolo
Datazione: 
non datato (1885 - 1890)
Classificazione: 
Dipinto
Tecnica e materiali: 
Olio su tavola
Dimensioni (altezza x larghezza in centimetri): 
8,5 x 14,5
Annotazioni: 
Porta una firma in basso a destra: SLega
Luogo di conservazione: 
Galleria d’Arte Moderna, Palazzo Pitti, Firenze, Italia
Acquisizione: 
Collezione Ambron
Identificativo: 
[Giornale GAM] 1529 (1932)

Note storico critiche:

Rapido appunto dal vero, il dipinto raffigura due contadine che all'ombra di un porticato battono o lavorano intorno a fasci di grano, posati sopra un'asse sospesa orizzontalmente. Una delle due figure si volge verso lo spettatore, ma il suo viso è appena una macchia rosa sullo sfondo del campo assolato nel quale si stagliano le sagome degli alberi. A sinistra vi sono le forme rosso-azzurro dei monti. La tecnica pittorica è quella adottata da Lega negli anni tardi, ma l'opera non sembra potersi ascrivere con certezza al corpus dell'artista. Potrebbe trattarsi di un dipinto dei fratelli Tommasi, Angiolo o Ludovico, che proprio dal maestro presero lezioni di pittura negli anni di Bellariva. Matteucci esclude Battitrici di grano dal catalogo di Lega. L'autentica di Oscar Ghiglia a tergo del dipinto lascia tuttavia aperta l'ipotesi della paternità leghiana.

(fonte: Polo museale fiorentino)