Autoritratto a sessantanove anni

Boldini, Autoritratto a sessantanove anni.jpg
Autore: 
Boldini, Giovanni (1842-1931)
Titolo: 
Autoritratto a sessantanove anni
Periodo: 
XX secolo
Datazione: 
1911
Classificazione: 
Dipinto
Tecnica e materiali: 
Olio su tela
Dimensioni (altezza per larghezza in centimetri): 
97 x 105 (supporto)
126,5 x 131 x 11 (con cornice)
Annotazioni: 
Firma, luogo e data in basso a destra: Boldini / Paris 1911
Luogo di conservazione: 
Museo Giovanni Boldini, Ferrara, Italia
Inventario n.: 
1378

Note storico critiche:

L'opera appartiene alla fase matura della carriera dell’artista. Su di uno sfondo indefinito, Boldini si ritrae con fare disinvolto e con il braccio destro appoggiato allo schienale della sedia, nell’atto di voltarsi come se fosse stato richiamato da un ospite in visita nell’atelier. Semplice eppure estremamente efficace, priva di particolari che parlino della sua professione di pittore, questa effige restituisce a pieno il carattere fiero e perspicace dei Boldini che ci scruta sagacemente attraverso le lenti degli occhiali. La tavolozza scura e quasi austera della composizione, giocata su una raffinata gamma di neri e di bruni dalla quale emerge, intenso, il volto del maestro, tradiscono l’ammirazione ancora viva per la grande pittura spagnola e olandese del Seicento.

Mostre:

  • Boldini, Previati, De Pisis, Ferrara, Palazzo dei Diamanti, 13 ottobre 2012 - 13 gennaio 2013.
  • Da Boldini a De Pisis, Firenze, Villa Bardini, 19 febbraio - 19 maggio 2013.

Bibliografia:

  • A. Buzzoni A. / M. Toffanello, Museo Giovanni Boldini. Catalogo generale completamente illustrato, Ferrara, Ferrara Arte, 1997, p. 135.
  • B. Doria., Giovanni Boldini. Catalogo generale degli archivi Boldini, Milano, Rizzoli, 2000, n. 575.
  • P. Dini / F. Dini, Giovanni Boldini, 1842-1931. Catalogo ragionato,  Torino,  Allemandi, 2002, V. III, p. 531, n. 1023.
  • Da Boldini a De Pisis. Firenze accoglie i capolavori di Ferrara, Ferrara, Ferrara Arte, 2013 p. 37, tav. 19.

(fonte: Istituto per i beni artistici culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna)