Autoritratto

Antonio Mancini, Autoritratto [1923]
Autore: 
Mancini, Antonio (1852-1930)
Titolo: 
Autoritratto
Periodo: 
XX secolo
Datazione: 
non datato (1923 circa)
Classificazione: 
Dipinto
Tecnica e materiali: 
Olio su tela
Dimensioni (altezza x larghezza in centimetri): 
70 x 90
Luogo di conservazione: 
Galleria d’Arte Moderna di Roma Capitale, Roma, Italia
Acquisizione: 
1924
Identificativo: 
AM 44

Descrizione:
La composizione presenta in primo piano una figura maschile a mezzo busto, posta di tre quarti in un interno. Siede in posa, con il braccio destro piegato a reggere tavolozza e pennelli; il braccio opposto, invece, si allunga oltre l’inquadratura. Il capo è caratterizzato da una canuta calvizie; il volto, con lo sguardo rivolto verso lo spettatore, è dominato da folti baffi e segnato da rughe profonde che ne denunciano l’età avanzata. L’ elegante abito indossato è composto da una giacca scura, camicia candida e cravattino. A sinistra lo spazio compositivo è chiuso dalla sagoma di alcune tele in scorcio, mentre sulla parete di fondo è appeso un grande quadro di paesaggio, che fugge fuori del campo visivo.

Notizie storico-critiche:

Il dipinto, esposto alla II Biennale Romana del 1923, è datato in catalogo allo stesso anno e presenta forti analogie con l' “Autoritratto” donato alla Galleria degli Uffizi nel 1920. Questo tema è frequentissimo in Mancini: si parte da quelli allucinati del periodo giovanile fino a quelli più sereni della maturità e della vecchiaia. L'opera presenta un iconografia ricorrente e anche nei dipinti della fase tarda si scorge ancora una derivazione dal Verismo di scuola napoletana, unita alla padronanza ormai acquisita della tecnica pittorica. In questi ultimi, infatti, predomina una pennellata sciolta poco interessata al dato reale, sfaldata alla luce, con strati densi di colore a volte mescolati a vernice. Il dono dell'artista (delib. n. 827 del 06/06/1924) si deve all'ormai raggiunta fama e alla volontà del Comune di Roma di istituire una Galleria dedicata all'arte moderna.

Mostre:

  • Galleria Comunale d'Arte Moderna e Contemporanea 01/01/1963 - 31/12/1963.
  • Capolavori dalle collezioni della Galleria Comunale d'Arte Moderna e Contemporanea 01/01/1995 - 01/01/2000.
  • Da Balla a Morandi 06/03/2005 - 05/06/2005.
  • Artisti dell'800 07/11/2014 - 14/06/2015.
  • Novecento 16/01/2017 - 02/04/2017.

Bibliografia:

  • Pietrangeli, Carlo, Galleria Comunale d'Arte Moderna e Contemporanea. Mostra di una selezione di opere: Roma, Palazzo delle Esposizioni, 1963, (a cura di Pansecchi, fiorella), Roma 1963, p. 25.
  • Capolavori dalle collezioni della Galleria Comunale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma, (La Galleria Comunale d'Arte Moderna e Contemporanea di Roma), (a cura di Bonasegale, Giovanna), Roma 1995, pp. 91-92.
  • GCAMC Roma - Galleria Comunale d'Arte Moderna e Contemporanea catalogo generale delle collezioni. Autori dell'Ottocento, (a cura di Virno, Cinzia), Roma 2004, v. II p. 382 n. 757.
  • Da Balla a Morandi: capolavori dalla Galleria Comunale d'Arte Moderna e Contemporanea di Roma (catalogo mostra tenuta a Gallarate, Civica Galleria d'Arte Moderna, 6 marzo - 5 giugno 2005), (a cura di Bonasegale, Giovanna; Zanella, Emma), Roma 2005, pp. 236-237 n. 88.
  • Artisti dell'800. Temi e riscoperte, (a cura di Virno, Cinzia), Roma 2014, p. 207, tav. LXI.
  • Novecento. Capolavori dell'Arte Italiana dalla Galleria d'Arte Moderna di Roma/Kryeveprat. e Artit italian te viteve 1900 te Galerise se Artit Modern te Romes (Tirana, Galleria Nazionale d'Arte, 16 gennaio 2017-16 aprile 2017), (a cura di Angelelli, Arianna; Catalano, Maria; Pirani, Federica), Cinisello Balsamo (Milano) 2017, p. 67.

(fonte: SIMART WEB)