Alla Galleria dell’Accademia

Odoardo Borrani, Alla Galleria dell'Accademia
Autore: 
Borrani, Odoardo (1833-1905)
Titolo: 
Alla Galleria dell’Accademia
Periodo: 
XIX secolo
Datazione: 
non datato (1860-1870)
Classificazione: 
Dipinto
Tecnica e materiali: 
Olio su tela
Dimensioni (altezza x larghezza in centimetri): 
42 x 37
Luogo di conservazione: 
Galleria dell′Accademia, Firenze, Italia
Acquisizione: 
2004
Identificativo: 
[1890] 10107

Provenienza:

  • Monastero di San Niccolò di Cafaggio.
  • Chiesa e monastero di San Niccolò di Cafaggio.
  • Galleria dell'Accademia, Firenze, 21 aprile 2004.

Note storico critiche:

Nel dipinto è raffigurata una sala della Galleria dell'Accademia, allora facente parte del complesso dell'Accademia di Belle Arti, la sala detta "dei quadri grandi", dove tra gli altri dipinti sono riconoscibili la "Maestà" di Cimabue e quella di Giotto e il polittico della "Beat Umiltà" di Pietro Lorenzetti prima del loro trasferimento alla Galleria degli Uffizi. Oltre la porta aperta al centro del dipinto si vede uno scorcio di una sala con modelli in gesso, tra i quali si riconosce "Aconzio" di Ulisse Cambi: doveva probabilmente trattarsi della galleria dove erano esposte le opere premiate ai concorsi Triennali e i saggi di pensionato a Roma, delle quali oggi resta ben poco.
Borrani, tra i protagonisti della stagione dei Macchiaioli, rende con immediatezza visiva la realtà quotidiana di una visita alla Galleria. Si mostra nello stesso tempo sensibile sia all'arte medievale, alla quale si era avvicinato in età giovanile con la sua formazione presso il pittore e restauratore Gaetano Bianchi, sia alla cultura dell'Accademia, che aveva frequentato negli anni Cinquanta. Borrani dipinse anche uno scorcio della "Sala dei quadri antichi" in una tela conservata alla Galleria Nazionale d'Arte Moderna di Roma.