Acrobati (Trittico)

Max Beckmann, Acrobati (Trittico | Acrobaten (Triptychon) | Acrobats (Triptych)
Max Beckmann, Acrobati [pannello di sinistra]
Max Beckmann, Acrobati [pannello centrale]
Max Beckmann, Acrobati [pannello di destra]
Autore: 
Beckmann, Max (1884-1950)
Titolo: 
Acrobati (Trittico)
Altri titoli: 
Acrobaten (Triptychon)
Acrobats (Triptych)
Periodo: 
XX secolo
Datazione: 
non datato (1937 - 1939)
Classificazione: 
Dipinto
Tecnica e materiali: 
Olio su tela
Dimensioni (altezza x larghezza in centimetri): 
200,3 x 90,8 (pannello di sinistra)
200,7 x 168 (pannello centrale)
200 x 90,5 (pannello di destra)
Luogo di conservazione: 
Saint Louis Art Museum, Saint Louis, Missouri, USA
Acquisizione: 
Lascito di Morton D. May, 1983
Identificativo: 
851:1983a-c

Provenienza:

  • Max Beckmann (1884-1950), Amsterdam, The Netherlands, - 1946.
  • Buchholz Gallery (Curt Valentin), New York, NY, USA, acquistato dall'artista, 1946.
  • Wright S. Ludington, Santa Barbara, CA, purchased from Buchholz Gallery, 1946 - 1955.
  • Morton D. May (1914-1983), St. Louis, MO, acquistato da Wright S. Ludington tramite Stephan Lackne, 4 dicembre 1955 - 1983.

Commento:

 

Più di una dozzina di figure - tra cui acrobati, funamboli, un manipolatore di serpenti e altri personaggi - legano insieme i pannelli di questo trittico. I costumi del circo, le attività e l'ambiente interno congestionato permettono a Max Beckmann di trasmettere la sua visione un po' oscura della natura umana e del mondo. Il titolo del dipinto si riferisce non solo al tema degli artisti circensi, ma anche a quello che Beckmann vedeva come il ruolo dell'artista e della sua arte: correre dei rischi, entusiasmare gli spettatori e stupire la mente e i sensi.


More than a dozen figures-including acrobats, tight-rope walkers, a snake handler, and other characters-bind together the panels of this triptych. The circus costumes, activities, and congested interior setting allow Max Beckmann to convey his somewhat dark view of human nature and the world. The painting's title refers not only to the theme of circus performers, but also to what Beckmann saw as the role of the artist and his art: taking risks, thrilling the viewers, and astonishing the mind and senses.

(fonte: Saint Louis Art Museum)

Nota:

Questo è il terzo trittico, dei dieci conosciuti, dipinto dall'artista, il 1939, ad Amsterdam.